ONE KENSINGTON GARDENS

Città: LONDRA
Nazione: REGNO UNITO
Tipologia: RESIDENZA
Progettista Architettonico: DAVID CHIPPERFIELD ARCHITECTS
Date: 2015
Lo sviluppo residenziale One Kensington Gardens di Londra si trova in un sito affacciato su Kensington Gardens, limitato da Victoria Road e De Vere Gardens. Il progetto comprende 97 unità residenziali di alta qualità e include la riorganizzazione interna del sito esistente e tre nuovi edifici che si affacciano rispettivamente su Kensington Road, Victoria Road e Canning Passage oltre al riutilizzo e all'incorporazione delle facciate delle case a schiera ottocentesche del XIX secolo lungo Victoria Road e De Vere Gardens, che si trovano all'interno del Royal Borough of Kensington e della De Vere Gardens Conservation Area di Chelsea. I nuovi edifici su Kensington Road e Victoria Road sono costituiti da una struttura in cemento armato. L'edificio della Kensington Road è rivestito in pietra portland lavorata a mano a livello del suolo e ogni piano superiore è definito da una sottile banda che fa riferimento alle forti linee orizzontali presenti nelle facciate tradizionali circostanti. Le altezze sono rifinite con balaustre e infissi in bronzo. L'esterno del nuovo edificio sul Canning Passage estende l'identità materiale del complesso, applicandola in un nuovo linguaggio architettonico per raggiungere l'individualità e l'armonia tra ciascuno dei nuovi edifici. Tutti i nuovi edifici hanno il loro ingresso su strada e nelle facciate conservate sono stati ripristinati i portici d’ingresso. Al centro dello sviluppo una serie di cortili interni, non pubblici e rivestiti in un mattone bianco opaco, offrono agli appartamenti circostanti la luce naturale e un collegamento visivo con un design paesaggistico ponderato. Gli appartamenti variano in dimensioni e aspetto, differenziati principalmente attraverso la loro posizione all'interno dello sviluppo - 29 degli appartamenti si trovano nei tre nuovi edifici e 68 negli edifici con le facciate conservate. Crediti fotografici: Simon Menges.