AEROPORTO PULKOVO

L’inaugurazione del nuovo terminal ha segnato il completamento della prima fase del masterplan dell’aeroporto russo, un progetto da 450 milioni di euro.
Città: SAN PIETROBURGO
Nazione: RUSSIA
Tipologia: INFRASTRUTTURE
Progettista Architettonico: GRIMSHAW ARCHITECTS
Date: 2014
La seconda fase del progetto sarà portata a termine nel 2015 e sarà di una partota tale da soddisfare 17 milioni di passeggeri. Il progetto di Grimshaw aveva battuto, nel concorso indetto nel 2007, la concorrenza di SOM e van Gerkhan. 
La copertura e l’involucro esterno del nuovo terminal sono progettati per resistere alle condizioni climatiche estreme imposte dalla città di San Pietroburgo. 
L’aeroporto Pulkovo, il terzo più grande del Paese, sarà non solo porta d’accesso per la Russia ma anche specchio della città di San Pietroburgo. 
L’organizzazione interna del nuovo terminal, infatti, è caratterizzata da una varietà di zone tale rievocare la disposizione delle isole e dei ponti che costellano la città. Gli ambienti e le stanze, così aperti, instaurano un parallelismo con i numerosi spazi civici della città, enfatizzando il ruolo dell’aeroporto come luogo primo ed ultimo, come inizio e fine del viaggio. L’edificio rappresenta un punto di partenza per Grimshaw, la cui architettura è conosciuta per l’espressività delle strutture e per l’attenzione ai dettagli. Questi elementi sono mantenuti nel progetto insieme a pragmatismo, fattibilità e sostenibilità, cercando di creare qualcosa di più per quanto riguarda la forma e lo spazio.  
Questo progetto costituisce senz’altro un salto di qualità, già annoverabile tra i migliori aeroporti del mondo. Sono ottime insomma le prospettive per San Pietroburgo: Pulkovo diventerà un centro direzionale molto importante, un polo attrattivo per l’Asia e per l’Europa orientale. 

Crediti fotografici: Grimshaw Architects