NUOVO CAMPUS DI ARCHIETTURA DEL POLITECNICO DI MILANO

Renzo Piano Building Workshop in collaborazione con lo studio ODB – Ottavio di Blasi & Partners sta realizzando il nuovo Campus di Architettura del Politecnico di Milano.
Città: MILANO
Nazione: ITALIA
Tipologia: ISTRUZIONE
Work in Progress - Engineering: MILAN INGEGNERIA
Work in Progress - Progetto Architettonico: ODB - OTTAVIO DI BLASI & PARTNERS | RENZO PIANO BUILDING WORKSHOP
Inizio Lavori: 2018
Fine Lavori: 2020
Il progetto di profondo ripensamento degli spazi presenti lungo via Bonardi, che sarà attuato non solo con la valorizzazione degli edifici storici del complesso, progettati negli anni Cinquanta da Giordano Forti, Gio Ponti e Piero Portaluppi, ma anche con la costruzione di quattro nuovi edifici situati al livello interrato, dove attualmente è situato il patio di Architettura, uno dei maggiori poli di aggregazione del Campus. 
I quattro nuovi edifici, realizzate con strutture in acciaio e solai in X-Lam e concepiti un’altezza ridotta per garantire la perfetta visibilità dalla strada dei fabbricati esistenti, ospiteranno al loro interno un laboratorio all’avanguardia di modellistica architettonica, tecnologie digitali e di progettazione, oltre ad aule per la didattica e aree per lo studio supplementari, per un totale di 4.200 metri quadrati. 
Per dare spazio alle nuove realizzazioni, verrà demolito il vecchio laboratorio di modelli, denominato il “Sottomarino”, e il parcheggio interno, consentendo la nascita di un nuovo spazio verde aperto e vivibile di circa 8.000 metri quadrati che collegherà direttamente il “Trifoglio” e la “Nave”, in un continuo di spazi aperti e chiusi, dove anche le coperture dei nuovi edifici saranno praticabili. 
Il risultato sarà un Campus internazionale e all’avanguardia, perfettamente in linea con l’idea di Renzo Piano di rendere le città luoghi migliori attraverso l’apertura degli ambienti, la luce e luoghi di “urbanità” come il nuovo spazio verde, condiviso con la città e aperto a tutti. 
Il progetto è stato supportato in questi mesi grazie al crowdfunding che ha coinvolto gli Alumni e i sostenitori del Politecnico, che hanno raccolto ben 6 milioni di euro. 
I lavori inizieranno nel maggio 2018 e dovrebbero concludersi nel 2020. 

Crediti fotografici: Milan Ingegneria
Post correlati