NUOVA SEDE PANARIA CERAMICA - FINALE EMILIA

Nazione: ITALIA
Tipologia: EDIFICI PER UFFICI
Firmata da Archilinea, una realizzazione attenta alla sicurezza e al benessere dei lavoratori. Sono le caratteristiche della nuova sede di Panaria Ceramica.

Sicurezza, qualità estetica, funzionalità e sostenibilità energetica: la ricostruzione nei comuni della bassa modenese colpiti dal sisma del 20 e del 29 Maggio 2012 prosegue con la realizzazione di edifci all’avanguardia sia per l’utilizzo dei più alti standard antisismici sia per la qualità nei materiali e nella progettazione. E’ il caso della nuova sede di Panaria Ceramica - la storica azienda di Panariagroup, tra i leader mondiali nella produzione di pavimenti e rivestimenti ceramici - che ha inaugurato oggi la nuova sede aziendale di Finale Emilia progettata e realizzata da Archilinea. alla presenza del neo Presidente della Regione Stefano Bonaccini, del Sindaco di Finale Emilia Ferdinando Ferioli, della Presidente dell'Assemblea legislativa regionale Palma Costi, del Presidente di Panariagruop Emilio Mussini e dell'A.d di Panaria Ceramica Giuseppe Mussini.

2100 metri quadri su tre piani, l’edifcio ha avuto un importante intervento di ristrutturazione e consolidamento durato 6 mesi e fnalizzato a garantire continuità tra emergenza, transizione e ricostruzione. Sono state così gestite le diverse fasi della realizzazione puntando su una ricostruzione di qualità, sia in termini di livelli di sicurezza che di effcienza energetica e di sostenibilità. 
‘Anche in questo caso l’obiettivo primario della progettazione è stato il consolidamento e il miglioramento sismico dell’immobile’ – affermano i progettisti di Archilinea, che ne hanno curato l’ideazione e la direzione dei lavori. ‘Sul fronte della ricostruzione – continuano - in questi due anni e mezzo abbiamo però consolidato delle buone pratiche che permettono di conciliare la sicurezza di un edifcio con la qualità estetica, la funzionalità e la sostenibilità energetica'. Dopo la donazione dell'Asilo di Finale Emilia e la realizzazione dei Municipi di Mirandola e Concordia, un altro rilevante progetto di ricostruzione per Archilinea che si conferma tra le realtà più innovative nella progettazione architettonica del territorio. 

La sede di Panaria Ceramica è stata messa in sicurezza con la realizzazione di quattro grandi portali ancorati alle strutture portanti esistenti: realizzati con reticolari in acciaio bullonate, contribuiscono a portare l’edifcio ad un livello di sicurezza superiore al 60% rispetto ai nuovi standard antisismici. Un altro dei temi principali del progetto è l'accostamento tra le lastre ceramiche e il verde: non solo con l'importante presenza di zone prato esterne all'edifcio, nelle quali sono presenti trenta specie di piante differenti e un campo da tennis, ma anche grazie all'allestimento di vere e proprie pareti verticali di piante e ballatoi con vegetazione ricadente che garantiranno la presenza di foritura in ogni momento dell'anno.
Elemento qualifcante dell’edifcio è poi l'elevata sostenibilità energetica ottenuta con pareti ventilate, facciate a vetrata e forti coibentazioni situate in zone strategiche della struttura. Infne l’attenzione all'utilizzo dei materiali: la ceramica riveste infatti tutta la struttura. Gli allestimenti interni sono organizzati in modo da offrire alla vista i molteplici utilizzi del prodotto, mettendo in evidenza posa, formati e colori, in una sorta di grande show room.
‘Qualità e sicurezza sono le priorità nella nostra progettazione, soprattutto nei lavori realizzati nelle zone colpite dal sisma del 2012’ – afferma Giuseppe Gervasi, Presidente di Archilinea. La scommessa è quella di investire sulla sostenibilità e sulle nuove tecnologia.

Nel post sisma ci stiamo riuscendo’.