NEW BABYLON

Risultato di un consistente progetto di riqualificazione di un complesso risalente agli anni ’70, New Babylon propone un nuovo concetto di densità urbana nel cuore de L’Aia, in Olanda, triplicando la superficie esistente sino ad includere 143.000 metri quadrati di spazi a destinazione mista.
Città: L'AIA
Nazione: OLANDA
Tipologia: MIXED USE
Progettista Architettonico: MVSA ARCHITECTS
Date: 2012
Il progetto di ristrutturazione, avviato nel 2003 e concluso nel 2012 per opera dello studio Meyer en Van Schooten Architects, ha delineato un centro multifunzionale dove i programmi residenziali si mescolano a quelli terziari, agli uffici, alle attività commerciali e ai servizi, proponendosi come una sorta di cittadella contemporanea a pochi passi dalla stazione ferroviaria della città. 
Alla disposizione originaria dei volumi, è stato sovrapposta una sequenza di layer che ha modificato fortemente la configurazione formale e spaziale: le due torri di 102 e 142 metri di altezza, introdotte grazie all’intervento di restyling, costituiscono nuovi landmark di riferimento e assorbono la filosofia caratteristica degli edifici a torre che, come a Manhattan, divengono delle metropoli condensate. 
Nel basamento, sviluppato su due piani fuori terra, sono ospitati negozi, bar, ristoranti che risultano connessi ai livelli inferiori dei parcheggi e a quelli superiori che accolgono invece uffici, sale conferenze e una sky lobby panoramica. Dalla base sono visibili, grazie all’involucro trasparente, le due torri residenziali, con un totale di 335 appartamenti dotati di una superficie compresa tra 90 e 280 mq e di loggiati esterni che garantiscono la vista sul tessuto circostante e sul parco limitrofo. 
L’involucro, nel quale è introdotta una precisa dimensione scalare, denota apertamente le funzioni interne assecondando la volontà degli stessi progettisti Meyer en Van Schooten di rendere trasparente l’articolazione programmatica del comparto. 

Crediti fotografici: Mvsa Architects, Pr Housing