MUSEO INTERNACIONAL DEL BARROCO

Toyo Ito & Associates ha progettato a Publa il Museo Internacional del Barocco – MIB, un centro culturale internazionale dagli spazi sinuosi e flessibili in rapporto con l’ambiente esterno.
Città: PUEBLA
Nazione: MESSICO
Tipologia: CULTURA
Progettista Architettonico: TOYO ITO & ASSOCIATES
Date: 2016
Il museo, che si estende su una superficie di 5 ettari, si trova a 7 chilometri dal centro della città di Puebla, nel punto di intersezione tra il “Boulevard de Atlixcayotl” e la “Avenida de las Torres”. 
L’edificio, sopraelevato di due metri sul livello del suolo, si articola su due livelli fuori terra ed è realizzato in cemento armato, con pannelli e lastre prefabbricati e cemento gettato in opera all’interno, che aumentano l’effetto monolitico della struttura. 
Il calcestruzzo a vista ha una finitura bocciardata; le pareti portanti strutturali hanno uno spessore totale di 36 cm, mentre le lastre, dello spessore di 70 cm, sono realizzate attraverso un composto leggero con polietilene riciclato e lastre semi-prefabbricati per un montaggio facile e veloce. Come parte della strategia strutturale, il museo è un unico volume rigido per assicurare un’adeguata resistenza sismica. 
Entrando nell’edificio i visitatori arrivano alla hall principale, dalla quale possono accedere alle aree espositive del museo, collocate principalmente al piano inferiore, all’auditorium e al piano superiore. Le aree espositive del museo ospitano sia mostre permanenti sia mostre temporanee: le prime occupano otto sale espositive che circondano una corte interna aperta di 1800 metri quadrati, e ospitano ognuna un tema diverso che offre un’ampia visione dei diversi aspetti del Barocco nei campi delle arti e le influenze del Barocco. 
L’area per le esposizioni temporanee è articolata in tre sale adiacenti di 400 metri quadrati ciascuna, che possono essere utilizzate in modo flessibile sia come tre spazi indipendenti sia unite a formare un’unica grande sala, a seconda delle esigenze.  
L’auditorium di 312 posti, è anch’esso flessibile e può essere utilizzato in modo indipendente per altri usi culturali o servire le aree espositive adiacenti. Accanto a quest’ultimo si trova l’International Baroque Saloon, uno spazio dove gli esperti internazionali si riuniranno per simposi sul Barocco e che può essere utilizzato anche in collegamento con l’auditorium, a seconda della natura e della dimensione dell’evento. 
Le sale destinate alla ricerca, alla didattica e alla divulgazione dell’arte barocca invece si trovano al piano superiore dove i visitatori possono osservare il processo di restauro di opere barocche, cercare i riferimenti a documenti originali nella biblioteca specializzata e conoscere il Barocco in modo ludico attraverso un sito educativo. Il piano superiore, infine, ospita gli uffici del museo, le aree di stoccaggio delle collezioni e i laboratori di restauro, museografia e altri. 
Il Museo è stato accuratamente progettato per soddisfare gli standard internazionali e per garantire la sicurezza alle opere in prestito da altre istituzioni o musei. Inoltre, il museo vuole esplorare mezzi innovativi e interattivi per esporre opere d’arte da un’epoca passata utilizzando le nuove tecnologie. 

Crediti fotografici: Patrick Lopez Jaimes, Luis Gordoa