MESSNER MOUNTAIN MUSEUM CORONES

Nazione: ITALIA
Tipologia: CULTURA
Progettista Architettonico: ZAHA HADID ARCHITECTS
Date: 2015
Incastonato nella cima del monte Kronplatz, a 2.275 metri sul livello del mare, al centro della località sciistica più frequentata dell'Alto Adige, il Messner Mountain Museum Corones è circondato dalle cime alpine dello Zillertal, dell'Orller e delle Dolomiti. Fondato dal famoso arrampicatore Reinhold Messner, il sesto ed ultimo museo del Messner Mountain esplora le tradizioni, la storia e la disciplina dell'alpinismo. L'idea di progetto è che i visitatori possano scendere all'interno della montagna per esplorare le sue grotte prima di emergere dalla parete di montagna dall'altra parte, sulla terrazza che sovrasta la valle e che offre spettacolari viste panoramiche. La visione di Reinhold Messner per un museo sommerso nella cima del monte Kronplatz ha dato vita a tre posizioni molto precise dove il museo doveva emergere dal suolo: una finestra che guarda verso sud-ovest fino al picco del monte Peitlerkofel, una finestra aperta a sud verso il picco di Heiligkreuzkofel e una terrazza ad ovest per l'Ortler e l'Alto Adige. Consapevoli del paesaggio circostante, le coperture in cemento sono state gettate in situ e si alzano dal suolo per proteggere l'ingresso del museo, le finestre e la terrazza. Riflettendo i colori e le tonalità più leggere dei picchi calcarei delle Dolomiti circostanti, i pannelli esterni sono formati da una tonalità più leggera di cemento in fibra di vetro rinforzata e piegati all'interno del museo dove incontrano pannelli più scuri che hanno la lucentezza e la colorazione antracite che si trova sotto la superficie. Delle scale attraversano il museo per collegare gli spazi espositivi e descrivere il percorso dei visitatori su tre livelli. Al livello più basso, i visitatori possono, attraverso le gallerie, uscire sulla terrazza che si proietta a 6 metri dalla montagna, dando un panorama di 240 gradi vero le Alpi. Il museo, di 1000 mq, è disposto su più livelli per ridurre la propria area. Durante la costruzione sono stati scavati 4000 metri cubi di terra e roccia che sono poi stati riutilizzati sopra e intorno la struttura completata per immergere il museo all'interno del monte Kronplatz e per contribuire a mantenere una temperatura interna più costante. Le ampie finestre permettono alla luce naturale di penetrare profondamente all'interno del museo, attirando i visitatori verso l'interno. Crediti fotografici: Werner Huthmacher.