MEMORIALE DI RIVESALTES

Rudy Ricciotti, in collaborazione con Passelac & Roques, ha progettato il Memoriale di Rivesaltes, uno scenografico monolite di calcestruzzo, per restituire alla coscienza collettiva un campo di concentramento della Seconda Guerra Mondiale.
Città: RIVESALTES
Nazione: FRANCIA
Tipologia: CULTURA
Progettista Architettonico: RUDY RICCIOTTI ARCHITECTE
Date: 2015
“È impossibile rimanere impassibili di fronte alla storia di Camp Joffre, perché rappresenta il damma dell’indifferenza umana.”
Queste le parole dell’architetto per descrivere la propria opera. Il memoriale di Ricciotti è un manufatto singolare, completamente ipogeo, rispettoso di ciò che esiste intorno a lui. Emerge dal terreno e si sviluppa lungo una ferita longilinea che permette l’ingresso della luce negli spazi sotterranei dove si svolgono le esposizioni. Il progetto tenta di mimetizzarsi anche attraverso l’utilizzo dei colori, riprendendo la caratteristica tonalità della terra ocra circostante.
L’obiettivo dell’architetto è quello di rendere l’edifico il rappresentante del concetto di “Assenza”in quanto portavoce della memoria stessa. Il memoriale si affaccia leggermente nel paesaggio naturale circostante, incastrandosi tra terra e cielo, tra passato e memoria ma contemporaneamente, ben radicato nel presente. 
È la tecnologia a riportare il museo tra le opere contemporanee. L’apparato tecnico infatti, oltre a contrastare la pesantezza del materiale, rende indimenticabile l’esperienza museale grazie ad installazioni interattive. Il Memoriale di Rivesaltes è accessibile tramite una rampa anch’essa in parte interrata e trasformata in un tunnel che si interrompe bruscamente: i visitatori sono direttamente trasportati di fronte ad un muro lungo 240 metri oltre il quale nulla è visibile tranne che il cielo.

Crediti fotografici: M. Hédelin / Région Languedoc-Roussillon, Kevin Dolmaire