MARKTHAUSER 11-13

Città: MAINZ
Nazione: GERMANIA
Tipologia: MIXED USE
Progettista Architettonico: STUDIO FUKSAS
Date: 2008
L’edificio è collocato al centro della città di Mainz. La facciata si rivolge verso una storica piazza pedonale e verso la pietra miliare della città: il Mainzer Dom, duomo romanico che ha mille anni. Di fianco, uno shopping centre del 1970. È un luogo compromesso, come molti altri centri europei, da avventati progetti della metà del ventesimo secolo e dalle riparazioni postbelliche. Anche gli edifici storici sono quasi tutti ricostruzioni. Tuttavia, per molte persone ogni cosa deve restare come “era” – un mix eclettico che definisce la bellezza del centro della città. 
Nonostante l’architetto Fuksas abbia usato la forma del tetto degradante, che è tipico della regione, restaurando, come richiesto, la facciata che dà sulla piazza del mercato, il suo studio ha anche aggiunto un nuovo e sorprendente elemento al luogo: lo strato esterno. La superficie di ceramica bianca laminata avvolge quasi interamente la struttura, costellata da una serie diseguale di finestre e aperture, lasciando però libera e visibile la vecchia facciata nella parte frontale, dove è situato il caffè, fornendo un’attraente soluzione sul retro, dove si trovano gli uffici. La brillantezza e la semitrasparenza della superficie lucida a vetri, assieme allo scarto che risulta tra lo stato esterno e l’edificio sottostante, rendono questo edificio profondamente contemporaneo.
L’interno del Mainz ha una forte verticalità. Appena si entra si viene immersi nell’atrio a tutta altezza di 5 piani, una piccola piazza verticale che connette le varie funzioni. Colonne lunghe e bianche guidano lo sguardo verso l’alto e creano un legame visibile tra ogni livello. Questo open space aiuta a creare una connessione tra il sito e la circostante area pedonale, composta da una serie di piccole piazze interconnesse che conducono verso il Reno. Gli appartamenti all’ultimo piano, con balconi e terrazze, offrono vedute sulla città e sulla cattedrale.  

La “Piazzetta” 
La facciata “storica” e la nuova sulla Rebstockplatz portano su un cortile interno, una piazzetta protetta dalle intemperie. È stata progettata come uno spazio semiaperto, che si estende dal livello sotterraneo fino al terzo livello, comprese le terrazze e i livelli di accesso per gli uffici e le residenze. La Piazzetta diventa uno spazio di comunicazione tra le singole funzioni dell’edificio. Questa connessione è rafforzata dalla verticalità delle colonne bianche, sculture che portano lo sguardo del visitatore verso l’alto e creano una connessione tra i livelli. Tutte le aree al piano terra, tra cui commerci e servizi, sono accessibili ai pedoni dall’atrio così come dalle strade. Un ascensore nell’atrio porta al livello sotterraneo con i suoi negozi.
Crediti fotografici: Moreno Maggi
Approfondimenti