LABORATORIO FOTONICO

Città: BERLINO
Nazione: GERMANIA
Tipologia: CULTURA
Progettista Architettonico: SAUERBRUCH HUTTON
Date: 1998
I due edifici del Laboratorio Fotonico sono concepiti come volumi dalle forme organiche che definiscono una forte identità all'interno del più rigido contesto esistente , senza tuttavia sfidarne la equilibrata coerenza. Al contrario, le sagome amorfe dei fabbricati assecondano le precise richieste del bando di concorso, dandone una precisa e chiara risposta progettuale. Il complesso può essere considerato un caso di studio per quanto riguarda l'integrazione tra architettura, modalità costruttive e servizi offerti. E’ costruito con una struttura prefabbricata in cemento: i solai sono corrugati in sezione in modo da agevolare la manutenzione in ogni punto degli stessi tanto dall’alto quanto dal basso, mentre i vani tecnici disposti lungo il corridoio centrale collegano gli spazi di servizio posizionati in copertura e nel piano interrato. La distribuzione orizzontale degli impianti è invece agevolata da elementi prefabbricati con profilo ad U, lunghi sino a 10 m, sostenuti in facciata da colonne binate. Queste conferiscono alla pelle esterna una certa profondità e ritmo: il rivestimento a doppia pelle mitiga e riduce la possibilità di abbagliamento solare e garantisce la ventilazione naturale per gli uffici collocati sul perimetro di ciascun livello. La hall a tutta altezza è costruita con uno scheletro in acciaio: l’involucro è costituito da una facciata di vetro dotata di tende interne colorate.