HOTEL TWELVE

Città: SHANGHAI
Nazione: CINA
Tipologia: OSPITALITÀ
Progettista Architettonico: MARIO BOTTA
Date: 2012
Hengshan è un quartiere residenziale nel quale villette di inizio secolo in stile liberty si alternano a spazi verdi. L'Hotel Twelve si trova sulla strada principale, sull'area un tempo occupata da un calzaturificio. I presupposti urbanistici e la ricerca di esclusività e standard elevati hanno fatto si che il progetto seguisse due principali linee di sviluppo: La prima interpreta il porticato d'ingresso su Hengshan Road come un palcoscenico esterno, un volume concavo che accoglie gli ospiti in un ampio androne coperto. La seconda disegna una corte ovale interna impreziosita da un giardino che si sviluppa nel grande vuoto ellittico centrale ed è collegato alla lobby., spazialmente e visivamente, mediante vetrate. Questo spazio verde, sul quale si affacciano i balconi e le finestre delle camere, è leggermente sollevato rispetto alla quota di camminamento della obby per indicare la sua natura artificiale e segnalare lo spazio ipogeo occupato dal centro wellness. Il tetto di copertura dell'albergo che segue il perimetro della corte è occupato da un altro giardino. Canne di bambù , palme nane e aceri contraddistinguono questo angolo tranquillo, attraversato da camminamenti in assi di legno che conducono gli ospiti ai gazebo privati per il relax. Da questa terrazza naturale si gode una vista panoramica sul quartiere e sullo skyline di Shanghai. L'Hotel Twelve è un parallelepipedo di cinque piano fuori terra attorno alla corte ovale. Una scalinata a chiocciola all'ingresso dell'hotel conduce ai piani superiori, dove si trovano il ristorante, il bar e gli spazi per eventi. I piani interrati accolgono l'area benessere, la piscina coperta e la sala conferenze. Le facciate sono rivestite da tavelle di terracotta posate a fasce alternate di corsi piatti e corsi ruotati di 45 gradi. La scelta di questo materiale naturale permette all'hotel di integrarsi con i pochi edifici storici ancora rimasti nel quartiere.