EDIFICIO EDIE AND LEW WASSERMAN, UCLA

Città: LOS ANGELES
Nazione: STATI UNITI D'AMERICA
Tipologia: SANITÀ | ISTRUZIONE
Progettista Architettonico: RICHARD MEIER & PARTNERS ARCHITECTS LLP
Date: 2014
L’edificio a sei piani Edie and Lew Wasserman, di 100 mila metri quadrati, è stato progettato per soddisfare le esigenze tecniche specializzate dell'Istituto Jules Stein Eye. Questo progetto altamente artigianale aumenta in modo efficiente la capacità dell'istituto per la ricerca all’avanguardia e per la terapia intensiva, crea un'esperienza confortevole per i pazienti e per le loro famiglie e migliora con successo l'immagine di uno dei principali centri di cura del Paese. Il posizionamento e la volumetria di questa nuova struttura unifica due edifici esistenti costruiti nel campus UCLA negli anni '60. La posizione, la proporzione, l'orientamento e la scala del progetto creano una sala all'aperto con paesaggi terrazzati, che orientano chiaramente i visitatori verso i principali ingressi del complesso di tre edifici. I tetti, l'illuminazione e la grafica coordinata migliorano l'esperienza di arrivo del paziente. L’altezza a sud di questa nuova struttura riflette la scala e la cadenza strutturale della facciata esistente dell'edificio direttamente sul giardino d'arrivo. La trasparenza del prospetto sud rende visibile l'ascensore e le aree di attesa dell'ospedale dalla piazzetta di accesso all'esterno del giardino e dai passeggeri in arrivo. Una volta dentro, i pazienti usufruiscono di zone salotto luminose con vista ininterrotta sul paesaggio circostante. Le superfici esterne in terracotta e cemento dell'edificio integrano i nuovi elementi architettonici con le strutture originali del sito e sviluppano un'importante continuità di colore e texture nel contesto del campus. L'edificio Wasserman, responsabile dell'ambiente, è certificato LEED Gold. Il progetto beneficia di una struttura allungata, che riduce il numero di colonne, al fine di consentire piante dei piani adattabili che riducono al minimo le future spese di ristrutturazione. L'efficienza energetica viene raggiunta attraverso una corretta forma e un corretto orientamento solare, una struttura innovativa per l'edificio e la progettazione meccanica del sistema nonché la definizione di avanzate operazioni di costruzione e di monitoraggio. Tutti i materiali da costruzione selezionati sono durevoli, di facile manutenzione e hanno una piccola impronta ambientale. Crediti fotografici: Scott Frances.