DETACHED HOUSE

Città: VERGO
Nazione: ITALIA
Tipologia: CULTURA
Progettista Architettonico: MIGLIORE + SERVETTO
Date: 1993
Il progetto della villa unifamiliare a Vergo, in Brianza, è la trasformazione e l’ampliamento di un padiglione per le feste dei primi anni ’50 progettato da Francesco Clerici e Vittorio Faglia, inserito in un parco di 10 ettari. L’edificio si componeva di un unico grande spazio soggiorno al primo piano con aperture vetrate a tutta altezza e di un nucleo servizi di ridotte dimensioni al piano terra. Il progetto ha considerato come costante riferimento la preesistenza, mantenendone alcune caratteristiche. L'ampliamento (75mq + 27mq di terrazzo) ha comportato l’inserimento di un nuovo volume a pianta triangolare; è stata mantenuta la prevalenza della parte superiore rispetto a quella sottostante rendendo quest’ultima trasparente, con grandi vetrate che permettono l’illuminazione naturale dei locali, parzialmente interrati, e creano una sensazione visiva di leggerezza.
Alcuni sistemi costruttivi sono stati riprogettati in funzione dei nuovi obiettivi: la parete del primo piano, rivestita con listoni di legno, è diventata un sistema di facciata ventilata in legno che permette lo scorrimento degli antoni di chiusura dei serramenti esterni, verniciati in colore bianco per mantenere, anche quando sono chiusi, il senso del rapporto tra pieno e vuoto. La facciata ventilata è montata su correnti in legno con listelli posati in orizzontale; l’isolamento è in polistirene montato su pannelli in compensato. Le scale esterne sono formate da scalini portanti in legno ancorati alla struttura metallica.
Crediti fotografici: Migliore+Servetto Architects