COMPLESSO MONASTICO DI SILOE

Lo studio di architettura Archos ha realizzato il complesso monastico di Siloe, in provincia di Grosseto, un progetto ispirato all’architettura Cistercense che trae le proprie origini e fondamenta da conoscenze riferite al mondo della tradizione e trova nell’universo simbolico il linguaggio più idoneo per esprimersi.
Città: CINIGIANO
Nazione: ITALIA
Tipologia: EDIFICI RELIGIOSI
Progettista Architettonico: ARCHOS
Date: 2013
Il complesso si articola sulla figura generatrice di un quadrato con i lati di circa 40 metri, distinguendo al suo interno l’area per il culto, le attività ricettive associate ai servizi e la residenza dei monaci appartenenti alla Comunità. 
Al centro il Chiostro, quadrato di 14 metri di lato sul quale a sud si attesta il refettorio, sul lato est la sala capitolare e la sacrestia, mentre sul lato nord il volume della chiesa del monastero, in ultimo a ovest gli uffici e la foresteria del pellegrino. Completano il complesso la chiesa del Pellegrino e la cappella della luce. 
Gli assi fondativi della struttura si identificano a partire dalla linea di mezzeria della chiesa del Pellegrino esterna al complesso, che interseca la linea generativa della mezzeria del chiostro. 
All’interno del complesso coesistono molteplici spazi che, per orientamento funzionale e configurazione formale, si integrano l'uno con l'altro donando vitalità e chiarezza al monastero. La parte più laica, costituita dalla biblioteca, dalle sale polifunzionali e dall'anfiteatro laico, convive con quella spirituale, declinata nelle residenze, nel refettorio, la sala capitolare e la chiesa. 
Questa coesistenza di funzioni molto diverse tra loro è possibile grazie all'approccio sostenibile sia dal punto di vista ambientale, economico e sociale. 

Crediti fotografici: Mauro Davoli, Aurelio Candido, Paolo da Re