CITTADELLA DELLA SALUTE SAN PIER GIULIANO

Città: PONTERANICA
Nazione: ITALIA
Tipologia: SANITA'
Progettista Architettonico: MASSIMILIANO GAMBA
La progettazione di uno spazio residenziale multifunzionale per la terza età a Ponteranica ha l’obiettivo di creare una profonda integrazione con il territorio, partendo dalla volontà di non ghettizzare ed isolare gli anziani. La polifunzionalità della struttura, articolata in spazi aperti a destinazione sociale, sanitaria e culturale, mira a fare della nuova Cittadella della salute una realtà importante nel suo genere per la diversificazione dei servizi messi a disposizione. Il complesso progettato da Massimiliano Gamba accoglie una residenza per anziani, un centro diurno anziani, servizi medici ed infermieristici di base, un poliambulatorio specialistico ed un settore riabilitativo fisiokinesiterapico, aperti quotidianamente all’utenza territoriale.
Dal punto di vista morfologico e compositivo, lo studio progettuale presta attenzione agli aspetti ecologico-strutturali del paesaggio che si traducono in un edificio articolato secondo una tipologia a corte aperta con sviluppo verticale su quattro livelli secondo il programma funzionale condiviso dall’Amministrazione comunale. L’architettura della nuova residenza, del centro diurno anziani e della palestra si compone in un unico organismo edilizio, benché il centro diurno anziani e la palestra costituiscono un volume autonomo. Questo corpo, leggermente ruotato rispetto agli assi ortogonali della residenza, orienta il disegno degli spazi esterni e risolve il raccordo con l’asse di via Libertà.
Tutti gli spazi al piano terra sono aperti e comunicanti, cosicché il centro diurno anziani è direttamente collegato alla residenza al fine di una completa socializzazione e integrazione funzionale.
Al piano primo è collocata la palestra destinata ad attività di tipo riabilitativo fisiokinesiterapico.
L’uso di volumi semplici, trasparenti, le coperture trattate con verde pensile, inseriscono adeguatamente i nuovi edifici nel contesto mentre la scelta dei materiali – pietra, calcestruzzo a vista, legno, bronzo, acciaio corten e vetro - per la caratterizzazione delle facciate e degli spazi esterni risponde ad una regola di sottrazione e semplificazione.