CITADEL UNIVERSITY CAMPUS

Lo studio di progettazione RPBW si occuperà della conversione della cittadella del 17secolo ad Amiens nel nuovo Campus dell’Università Picardie Jules-Verne. Un complesso di edifici che si addenserà attorno all'esistente Place d'Armes, in cui l'antico e il moderno convivono.
Città: AMIENS
Nazione: FRANCIA
Tipologia: ISTRUZIONE
Work in Progress - Progetto Architettonico: RENZO PIANO BUILDING WORKSHOP
Inizio Lavori: 2010
Fine Lavori: 2020
Nell’intento di trasferire la vita studentesca nel centro, la città di Amiens ha deciso di convertire la cittadella del 17secolo nel nuovo Campus dell’Università Picardie Jules-Verne. 
Le numerose facoltà verranno raggruppate all’interno della fortezza in mattoni di Enrico IV, insieme alle attività pubbliche annesse ed un grande parco che connetterà il Campus al resto della città. La cittadella, costruita nel 1622, ha compromesso a lungo lo sviluppo della città verso il nord: l’intervento dello studio RPBW rappresenta un nuovo sviluppo per la città e l’intorno urbano. 
Molti sono stati i vincoli che il sito ha presentato: l’inserimento all’interno di un complesso esistente, una serie di resti archeologici presenti, una topografia complessa. 
Tuttavia, l’area ha presentato alcune caratteristiche utili allo sviluppo del progetto: ad esempio il polo di edifici disposti attorno ad uno spazio centrale (la Place d’Armes) e la demolizione quasi totale nel 1962 della parte più ad est della cinta muraria, che permette di aprire l’area verso la città. 

Il nuovo intervento parte dalla Place d’Armes, cuore del nuovo campus, attorno a cui gli edifici vanno a disporsi. Tre degli edifici esistenti saranno conservati, come le caserme in mattoni sul lato nord della piazza, il blocco a sud ed il Governor’s Lodge, costruito al di sopra della trecentesca Porte Montrescu. 
La Place d'Armes sarà posata con una superficie estremamente resistente di strisce di terracotta di 6 cm, intervallate da strisce di erba di 2 cm. Sviluppato appositamente per questo sito, il sistema "diabolo" richiede poca manutenzione e, soprattutto, può essere posato in orizzontale in quanto l'acqua di superficie semplicemente si assorbe (rendendola la prima piazza pubblica piatta e dura del mondo). 
Gli edifici del Campus saranno tutti di forma rettangolare in pianta e prenderanno i 15m di altezza dei bastioni come guida. Soltanto una “torre” sarà più alta. 
L'edificio della caserma esistente situato sulla parte settentrionale di Place d'Armes sarà l'ingresso principale all'Università. Esso ospiterà anche la biblioteca universitaria e il ristorante e si collegherà tramite un passaggio pubblico alla parte settentrionale del sito. L'edificio sarà accessibile da Place d'Armes attraverso una serie di passerelle che attraversano l’antico fossato, che sarà scavato per rivelare l'intera altezza dei magnifici archi in mattoni dell'edificio, e vetrato per creare sale di lettura della biblioteca immerse nella luce zenitale. 
Dietro le caserme, tre nuovi edifici saranno incastonati nel fianco della collina, creando una serie di volumi rettangolari paralleli che saranno collegati da una struttura di circolazione a più livelli. Completamente vetrata, questa struttura metallica leggera di scale e passerelle si trasformerà in un susseguirsi di giardini interni tra i quattro edifici. All'estremità occidentale prevederà delle aule di diverse capacità, ospitate in un gruppo di tre volumi. Di fronte a questi si ergerà un piccolo edificio cubo costituito da tre scatole sovrapposte, di cui l’ultima - una scatola alta 23 metri in metallo periscopico rosso - fornirà un punto di osservazione fino alla vasta cattedrale gotica di Amiens. 
La lunghezza meridionale della Place d’Armes sarà scandita da un piccolo spazio coperto attrezzato per eventi, piccoli concerti, proiezioni o dibattiti. A est c'è un nuovo edificio amministrativo a cinque livelli, e ad ovest, il blocco originale. Una volta rinnovato, questo ospiterà grandi aule al piano terra, con varie sale per usi generali, laboratori linguistici e sale multimediali sui due livelli successivi. 
Il Governor's Lodge ospiterà uffici amministrativi, oltre a magazzini, guardaroba, servizi igienici pubblici e tre appartamenti a due livelli per i custodi del campus. 

Tutti gli edifici, vecchi e nuovi, avranno tetti piani "viventi". Guardando il sito verso il centro città dall'altopiano settentrionale, il progetto assomiglierà a una serie di terrazzamenti nel paesaggio.