CITADEL UNIVERSITY CAMPUS

Lo studio di progettazione RPBW ha completato il nuovo campus dell’Université de Picardie Jules-Verne che ha preso forma nell’antica cittadella di Amiens, in Francia.
Città: AMIENS
Nazione: FRANCIA
Tipologia: ISTRUZIONE
Progettista Architettonico: RENZO PIANO BUILDING WORKSHOP
Date: 2018
La città di Amiens, voluta da Enrico IV e realizzata nel 1622 su disegno del matematico e ingegnere militare Jean Errard, ospita oggi all’interno delle sue mura la sede del polo delle scienze umane e sociali della Université de Picardie Jules Verne e della Écoles supérieures du professorat et de l'éducation, raggruppando non solo le facoltà di Lettere, di Lingue, di Scienze umane e sociali e filosofia, di Storia e geografia e la scuola di dottorato, ma anche l’insieme di tutte le attività pubbliche annesse, oltre a un grande parco che connette il campus al resto della città. 
Molti sono stati i vincoli presentati dal sito, come l’inserimento all’interno di un complesso esistente, una serie di resti archeologici presenti e la complessa topografia. 
Tuttavia, l’area ha presentato alcune caratteristiche utili allo sviluppo del progetto, come ad esempio il polo di edifici disposti attorno ad uno spazio centrale (la Piazza d’Armi) e la demolizione quasi totale nel 1962 della parte più ad est della cinta muraria, che ne ha permesso l’apertura verso la città.  
L’intervento si sviluppa a partire proprio dalla Piazza d’Armi, cuore del nuovo campus, attorno a cui i nuovi e i vecchi edifici trovano posto. A questa, aperta e in grado di ospitare eventi, se ne collega una coperta destinata a diverse funzioni.  
Solo tre degli edifici esistenti sono stati conservati: la caserma in mattoni situata sul lato nord della piazza dove ora trovano posto la biblioteca e alcune aule, l’edificio delle stalle, sede di laboratori linguistici, aule multimediali e spazi polifunzionali, e la Casa del Governatore che, situata al di sopra della trecentesca Porte Montrescu, ospita ora gli uffici amministrativi. 
Dietro la caserma sono incastonati tre nuovi edifici nel fianco della collina che danno vita a una serie di volumi rettangolari paralleli tra loro collegati da una struttura di circolazione a più livelli. Completamente vetrata, questa struttura metallica leggera di scale e passerelle si trasforma in un susseguirsi di giardini interni tra gli edifici. 
All'estremità occidentale trovano posto una serie di aule di diverse capacità, ospitate in un gruppo di tre volumi. Di fronte a questi si erge un piccolo edificio cubico costituito da tre scatole sovrapposte, dove l’ultima - alta 23 metri in metallo periscopico rosso - fornisce un punto di osservazione fino alla vasta cattedrale gotica di Amiens.  
Tutti gli edifici, vecchi e nuovi, sono caratterizzati da coperture piane "vivibili". Guardando il sito verso il centro città dall'altopiano settentrionale, infatti, il progetto assomiglia a una serie di terrazzamenti nel paesaggio. 

Crediti fotografici: Renzo Piano Building Workshop