CHÂTEAU LA COSTE ART GALLERY

Il nuovo padiglione espositivo, progettato da Renzo Piano Building Workshop in collaborazione con Tangram Architectes e inaugurato nel maggio 2017, si innesta nel cuore della tenuta di 200 ettari di Château La Coste.
Città: AIX-EN-PROVENCE
Nazione: FRANCIA
Tipologia: CULTURA
Progettista Architettonico: RENZO PIANO BUILDING WORKSHOP
Date: 2017
Sviluppandosi per circa 285 metri quadrati, il progetto non si limita ad ospitare mostre d’arte e fotografia ma è pensato anche per la conservazione del vino. 
L’architettura del padiglione nasce da un gioco di contrasti: le facciate vetrate si scontrano con il calcestruzzo a vista, che si sviluppa in continuità tra la zona espositiva e quella per la conservazione del vino, e la copertura bianca si pone in contrasto con il verde dell’ambiente naturale.  
L’edificio, parzialmente interrato, intaglia il terreno per sei metri di profondità inglobando completamente l’edificio nella vigna. 
L’unico elemento in netta evidenza è, come anticipato, la copertura realizzata con sottili archi in metallo rivestiti da tessuto bianco ispirati alla forma naturale delle viti. 
Il gioco di contrasti è leggibile anche nel rapporto edificio-copertura. Il primo infatti è un monolite in cemento a vista, ben radicato nel terreno, la seconda invece è una vela leggera che spicca nel verde dei vigneti francesi. 
Dall’esterno all’interno, i visitatori devono seguire un percorso prestabilito che dall’ingresso li accompagna all’interno dell’area espositiva attraverso un sentiero stretto e un leggero pendio.  
All’interno lo spazio è suddiviso in tre parti: uno spazio centrale di 160 metri quadrati, fiancheggiato da due gallerie meno ampie che possono a loro volta ospitare piccole mostre d’arte. Mentre la prima è illuminata dalla luce naturale, che filtra nell’ambiente dalle facciate vetrate a est e a ovest, le gallerie minori sono più fredde e ombrose, per poter ospitare anche le cantine di invecchiamento per il vino.  

Crediti fotografici: Stephane Aboudaram, Maurits Van der Staay