CENTRO DIREZIONALE CARIPARMA - PADIGLIONE CAVAGLIARI

Il progetto di ampliamento del Centro Direzionale Cavagliari della Banca Cariparma si caratterizza per alcuni aspetti fondamentali quali la sostenibilità, la certificazione ambientale Leed, l’utilizzo di sistemi geotermici e di recupero acqua, oltre cha all’ipiego di sorgenti luminose a led e sistemi di regolazione automatica dell’illuminazione.
Città: PARMA
Nazione: ITALIA
Tipologia: EDIFICI PER UFFICI
Work in Progress - Engineering: POLITECNICA INGEGNERIA E ARCHITETTURA
Inizio Lavori: 2016
L’alto livello qualitativo e una grande attenzione all’integrazione estetico-funzionale con gli elementi di finitura architettonica contraddistinguono tutto l’intervento, oltre alla cura approfondita dell’interior-design al fine di conseguire elevati livelli di qualità. 
L’iter della certificazione LEED è stato seguito sia nella fase di istruttoria dei crediti, sia nella fase di assistenza alle attività terze di Commissioning Authority, garantendo il raggiungimento del livello di certificazione atteso, lasciando invariati i costi sulle opere. 
Le scelte eseguite sono sempre state bilanciate in funzione della loro affidabilità nel tempo e della effettiva sostenibilità ed efficienza energetica ed ambientale. Il risultato è rappresentato da un progetto che contiene soluzioni moderne, performanti ed al tempo stesso altamente affidabili. 
Ai fini di una migliore interpretazione energetica ed al raggiungimento della certificazione LEED, è stata eseguita la modellazione dinamica degli edifici, che ha consentito di individuare il comportamento energetico del complesso su base annuale, nonché impostare correttamente i sistemi di schermatura, le prestazioni degli infissi ed i sistemi fotovoltaici. 
All’interno dell’intervento sono comprese due attività di ristrutturazione di spazi esistenti. Le problematiche legate a questi due interventi, come l’interferenza con le attività in corso, rappresentano i temi più critici e sui quali è stata maggiormente concentrata l’attività di progettazione. 
Il complesso ospita anche una moderna e funzionale mensa e cucina con area preparazione e area consumazione. In tutti gli ambienti, l’integrazione tra le discipline ha permesso di ottimizzare spazi e realizzare le infrastrutture impiantistiche in modo coordinato con le attrezzature. 

Crediti fotografici: Politecnica Ingegneria e Architettura