CASE ALER

Città: CASTENEDOLO
Nazione: ITALIA
Progettista Architettonico: CAMILLO BOTTICINI ARCHITETTI
Collocato ai margini del nucleo antico di Castenedolo, borgo collinare a sud di Brescia, l’edificio si sviluppa lungo un vecchio muro in pietra che costituiva la recinzione della proprietà di un vicino palazzo nobiliare. La prossimità del progetto ad una futura nuova strada ha determinato una proposta insediativa che non affacciasse direttamente gli alloggi all’esterno.
L’intervento, finanziato dall’ALER di Brescia e realizzato tramite piano di recupero, prevede cinque bilocali, quattro di superficie netta di 47 mq e uno di 55 mq, da destinarsi ad alloggi per anziani. Ciascun alloggio è dotato di un soggiorno – cucina affacciato con una grande vetrata sul lato nord, coperto da una pensilina, una camera da letto, bagno, ripostiglio, uno spazio di ricovero attrezzi e due piccoli patii interni. Gli accessi agli alloggi avvengono tramite una rampa a lunghezza variabile che introduce al portico.
I materiali utilizzati per il rivestimento esterno dell’edificio sono mattoni paramano trafilati stilati a raso con giunti in malta idraulica naturale, unita a pasta di mattone, e legno di larice siberiano naturale. I mattoni sono utilizzati in corrispondenza delle zone giorno e notte, mentre il rivestimento in legno delle aree di servizio e del deposito attrezzi. L’uso di questi due materiali riprende i caratteri dell’architettura rurale vicina, con un’attenzione particolare alle preesistenze e alla collocazione ambientale del progetto.
I quattro blocchi cubici delle residenze, di dimensioni 2,4 x 2,4 x 1,6 metri, sono staccati dal pavimento e poggiano su uno sbalzo di calcestruzzo; una struttura metallica regge il rivestimento esterno, in listelli in larice siberiano, agganciato con viti in acciaio inox. I listelli hanno spessore 2 cm, larghezza 15 cm e lunghezza 150 cm e sono orientati paralleamente all’inclinazione del lato. Tra il rivestimento e la struttura portante in calcestruzzo armato sono presenti distanziatori in legno di spessori 38 e 47 mm.
La copertura è realizzata con pannello isolante tipo Sapisol composto da due strati di legno di abete con interposto polistirene, coperto superiormente da un duplice strato di guaina e da lastre di cemento colorate di rosso. La pavimentazione esterna è di tipo industriale in legno di larice siberiano, mentre nella zona giorno e nella zona notte il pavimento è in blocchetti di legno di rovere di larghezza 200 mm, spessore 20 mm e larghezza dei listelli 10 mm, incollati su sottofondo cementizio.