CAMPUS UNIVERSITARIO DI MEDICINA VETERINARIA

Il progetto per la Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Milano è stato sviluppato dall’architetto Kengo Kuma che ne ha previsto la creazione nell'area immediatamente adiacente alle strutture del polo universitario di Lodi già realizzate, comprendenti l'Ospedale Veterinario Universitario e il Centro Zootecnico Didattico Sperimentale.
Città: LODI
Nazione: ITALIA
Tipologia: ISTRUZIONE
Work in Progress - Engineering: F&M INGEGNERIA
Work in Progress - Progetto Architettonico: KENGO KUMA AND ASSOCIATES
Inizio Lavori: 2015
Fine Lavori: 2018
Il complesso, che si estenderà su una superficie di 40.000 metri quadri, ospiterà circa 2.470 studenti e prevede la realizzazione di nuove strutture per una superficie coperta di circa 20.000 metri quadrati, di cui 13.000 per studi, laboratori di ricerca e locali di supporto; 7.300 per aule, biblioteca e servizi generali. 
Il complesso sarà diviso in due lotti: nel lotto 1 sarà situato l’edificio Nord destinato ad aule e laboratori per la didattica e ad un’aula magna da 350 posti a struttura inclinata alta sei metri, mentre nel lotto 2 a Sud saranno collocati i dipartimenti e i laboratori di ricerca. I due edifici sono collegati tramite un edificio a ponte di 28 metri di lunghezza che attraverserà la roggia Bertonica con una struttura portante in cemento armato precompresso. 
L’elemento naturale del canale, che attraversa il sito, diventerà il fulcro del complesso. Il contesto agricolo, infatti, caratterizzato da un articolato sistema di rogge e canali, è stato scelto come elemento fondamentale del progetto, allo scopo di creare un forte legame con il paesaggio della campagna lodigiana. 
Le grandi vetrate e i materiali scelti (legno, pietra e vetro) permetteranno al paesaggio di farsi parte integrante del progetto stesso. 

Crediti fotografici: Kengo Kuma and Associates