BAKU FLAME TOWERS

“La nuova Dubai”, così si potrebbe definire Baku, capitale dell’Azerbaigian. Da tempo questa città cattura gli sguardi del mercato internazionale nei campi dell’innovazione, dello sviluppo e dell’economia. Grazie agli ingenti investimenti nell’edilizia d’altissimo livello, come alberghi di lusso ed architetture d’avanguardia, presto sarà anche una calamita turistica.
Città: BAKU
Nazione: AZERBAIJAN
Tipologia: MIXED USE
Engineering: WERNER SOBEK
Progettista Architettonico: HOK
Date: 2013
A suggellare questa presa di potere, un progetto di grande portata: le Flames Towers, tre torri di cristallo alte 190 metri situate in prossimità del tempio di Suraxani, luogo di culto della città. 
Progettate dallo studio HOK International, le tre torri si configurano come un vero e proprio landmark urbano in grado di rinnovare lo skyline della capitale, grazie anche al sistema di led che le illumina di colori diversi.
L’intenzione dello studio, con sede a Dubai e progetti in tutto il mondo, è stato quello di rinnovare e reinterpretare l’epiteto che Baku porta con sé fin dall’antichità: “città del fuoco”. 
Con la potente citazione mitologica del fuoco, le tre torri non vogliono solo rafforzare l’identità della città, ma anche simboleggiare la sua ambizione di proiettarsi verso il futuro e di far sentire la propria voce nel mercato globale. Nei 39 piani della torre più alta, trovano sede 130 appartamenti di lusso; accanto, un hotel di 33 piani da 250 stanze e 33 suite. La terza torre ospita invece uffici. 
La disposizione delle tre torri, sia reciproca che in relazione al contesto, è stata studiata unitamente agli exterior di vetro. 
L’effetto finale è un’impressionante e magnetica scenografia di chiari e scuri. 

Crediti fotografici: Farid Khayrulin