Pubblicato il 6 ottobre 2018

Zaha Hadid Architects selezionato per la Sverdlovsk Philharmonic Concert Hall

Lo studio è stato selezionato dalla giuria del concorso internazionale di design per costruire la nuova sala concerti filarmonica di Sverdlovsk a Ekaterinburg, in Russia.
Considerata la capitale degli Urali, la città di Ekaterinburg è la terza più grande economia della Russia. Ekaterinburg ha costruito una ricca tradizione musicale e si è affermata come centro culturale e artistico.

L'acclamata Ural Philharmonic Orchestra si è esibita in più di 20 paesi e collabora con artisti rinomati in tutto il mondo. L'orchestra coltiva aspiranti giovani talenti e ha come base una società appassionata e appassionata di amanti della musica a Ekaterinburg e in tutto il mondo.  
Esibendosi in case piene tutto l'anno nell'attuale edificio della Filarmonica di Sverdlovsk che risale al 1936, la nuova casa dell'orchestra fornirà un luogo d'ispirazione per soddisfare la crescente popolarità del programma di concerti dell'orchestra e creare anche una nuova piazza pubblica per la gente di la città. 

Facendo eco agli aspetti fisici delle onde sonore, il design della nuova Philharmonic Concert Hall si basa sulle proprietà della risonanza sonora musicale che crea vibrazioni ondulate in una superficie liscia e continua. Il design reinterpreta queste proprietà acustiche fisiche per definire gli spazi per gli auditori che sono sospesi all'interno del baldacchino, che sembrano galleggiare sopra la nuova piazza civica che è sia la hall della Philharmonic Concert Hall che una piazza urbana chiusa.  
Con una sala da concerti da 1.600 posti e una Chamber Music Hall da 400 posti con i più alti standard acustici, questi nuovi auditori sono incastonati nelle deformazioni superficiali del baldacchino sospeso,liberando le lobby dagli ostacoli rendendo lo spazio come un vibrante nuovo luogo di ritrovo per la comunità locale.


La lobby non serve solo come introduzione al mondo della musica sinfonica, ma anche come una piazza pubblica accogliente per tutti i membri della sua comunità locale. Migliorando le sue connessioni con il tessuto urbano circostante della città, grandi facciate vetrate minimizzano il confine tra interno ed esterno, invitando i visitatori a sperimentare gli spazi interni. 

Crediti: Zaha Hadid Architects