Wienerberger Brick Award: annunciata la shortlist

Annunciata la shortlist dei cinquanta progetti selezionati per la vittoria del premio biennale assegnato ai più innovativi esempi di architettura in laterizio.
Il Wienerberger Brick Award, nato nel 2004, è un premio biennale di architettura assegnato ai più innovativi esempi di realizzazioni in laterizio, un affermato riconoscimento internazionale che nel 2018 giungerà alla sua ottava edizione.  
Dopo aver ricevuto quasi 600 progetti da 44 paesi differenti, una giuria composta da architetti e giornalisti ha selezionato i 50 finalisti che compongono la shortlist dalla quale una giuria indipendente composta da cinque architetti di fama internazionale designerà i vincitori delle diverse categorie e del Grand Prize, a maggio 2018. 
 Per questa ottava edizione la giuria è composta da: Anna Kaestle (Duplex Architekten, Germania), Jonathan Sergison (Sergison Bates Architects, Regno Unito), Marc Mimram (Marc Mimram Architecture, Francia), Stephan Ferenczy (BEHF Corporate Architects, Austria) e Vladimir Arsene (Westfourth Architecture, Romania). Anche quest’edizione vede selezionato un progetto italiano: Haus am Mühlbach dello studio Pedevilla Architecs di Brunico (BZ) che ha realizzato un edificio monofamiliare di nuova costruzione sulla riva del Rio Selva dei Molini, nel comune di Campo Tures (BZ) in Val di Tures. 
Un’architettura rigorosa, monolitica e compatta, che si contraddistingue per l’essenzialità di forme geometriche pure e per il colore bianco dei rivestimenti. L’edificio si connota inoltre per una peculiare pianta pentagonale che movimenta gli spazi interni, mentre l’involucro si distingue per una finitura esterna composta da sabbie locali, calce e cemento, in cui la tonalità chiara è resa dinamica da un effetto spugnato che cattura le sfumature della luce. 
 La lista completa dei 50 progetti può essere consultata sempre sul sito www.brickaward.com. 

Il Premio si articola in cinque categorie: 
• Feeling at home: case unifamiliari, villette a schiera e piccoli progetti residenziali di alto livello architettonico caratterizzati da spazi all’insegna della sostenibilità, del comfort e del benessere;  
• Living together: case multifamiliari, ovvero soluzioni residenziali innovative che tengono conto delle nuove tendenze e delle nuove sfide dell’urbanizzazione, come la mancanza di spazio, i cambiamenti sociali e i nuovi modi di abitare; 
• Working together: edifici commerciali confortevoli, funzionali e di impatto estetico, uffici e fabbricati industriali; 
• Sharing public spaces: edifici scolastici, culturali e sanitari confortevoli, funzionali e di impatto estetico, spazi pubblici e progetti per infrastrutture; 
• Building outside the box: concetti innovativi e nuove modalità di utilizzo e applicazione di laterizi, uso di nuove tecnologie costruttive, murature particolari, laterizi su misura e nuovi laterizi ornamentali. 

 I blocchi in laterizio devono svolgere un ruolo significativo nel progetto candidato, siano essi tavelloni, faccia a vista, tegole e pavimentazioni in cotto. Nella selezione dei vincitori si presterà particolare attenzione a come i progetti coniughino funzionalità, sostenibilità ed efficienza energetica. L’uso delle soluzioni in laterizio Wienerberger non è una condizione necessaria per la partecipazione. Il montepremi del concorso è di 7.000 euro per il vincitore del Grand Prize (scelto tra i vincitori di ogni categoria) e di 5.000 euro per ciascun vincitore delle altre quattro categorie. 
La cerimonia ufficiale di premiazione del Brick Award avrà luogo a Vienna nel maggio 2018, e sarà accompagnata dalla pubblicazione “Brick 2018” che raccoglierà tutti i progetti selezionati e quelli premiati.