Pubblicato il 18 settembre 2015

UNIVERSITA - Politecnico di Milano al primo posto in Italia, 24° ateneo al mondo

Da questa settimana è online la QS World University Rankings® 2015/16. Si tratta di una delle più rinomate classifiche che compara, in base a 6 diversi indicatori, le Università di tutto il mondo.

Il Politecnico di Milano nel 2015 ha guadagnato diverse posizioni in tutte le aree di competenza, posizionandosi al 24° posto nella macroarea di riferimento - Engineering & Technology - che comprende l'architettura e l'ingegneria. A conferma della qualità dell'insegnamento, della ricerca e dei servizi offerti agli studenti si aggiunge anche il raggiungimento del 1° posto a livello nazionale.

I 6 criteri secondo cui è stilata la classifica sono:

- Reputazione accademica (con incidenza pari sul risultato complessivo al 40%).

Sono le Università stesse a valutare quali istituzioni sono le migliori nel proprio campo. Per l'edizione 2015/16 sono state oltre 75000 le università che hanno partecipato alla valutazione.

- Reputazione in ambito lavorativo (10% del risultato finale).

Quasi 45000 aziende e realtà lavorative hanno espresso la propria opinione su quali università producano i migliori candidati nel proprio settore.

- Rapporto studenti/facoltà (20%).

Si tratta di una semplice misurazione della qualità dell'insegnamento avvalendosi della relazione tra quantità di studenti rispetto allo staff accademico disponibile.

- Citazioni per facoltà (20%).

La quantità di "citazioni" accademiche è un indicatore del livello di ricerca sostenuto dall'ateneo; le informazioni sono state ricavate da Scopus, il maggior database per la ricerca accademica.

- Internazionalità dell ateneo (10%).

Parametro valutato attraverso 2 indicatori separati che influiscono sul risultato finale per il 5% ciascuno. In primis, la quantità di studenti internazionali ed in seguito la quantità di membri internazionali della facoltà. Questi due indicatori rappresentano la capacità delle università di attrarre studenti e ricercatori al di la della propria influenza territoriale.

La classifica online completa è consultabile cliccando su questo link.



Articolo: Ilias Nissim


Categorie: Professione