Pubblicato il 6 dicembre 2018

Un nuovo grande progetto di social housing in via Merezzate (MI)

L'intervento di edilizia sociale con il massimo comfort acustico. Alloggi abitativi, nuovi collegamenti viari, aree verdi e piste ciclopedonali, un asilo, una scuola, una palestra e un campo da basket, spazi polifunzionali e infine anche un supermercato.
Sono questi alcuni dei servizi offerti dall’importante progetto di social housing residenziale Merezzate, che sorgerà nell’omonima via nell’area sud-est di Milano, in prossimità della stazione ferroviaria di Rogoredo, e che sarà ultimato nel 2019.

Il nuovo complesso abitativo di via Merezzate, commissionato da Investire Sgr Spa in collaborazione con Fondazione Housing Sociale, è stato sviluppato dallo studio di architettura milanese Beretta Associati insieme con MAB Arquitectura e si basa sull’elaborazione di moduli architettonici abitativi replicabili e componibili, che consentono di realizzare complessi di edilizia sociale di grandi dimensioni con una perfetta integrazione tra progettazione architettonica e sistema tecnologico-costruttivo e il vantaggio di una riduzione dei costi e dei tempi di costruzione. Il Comune di Milano, partecipe dell’intervento, ha concesso il diritto di superficie dell'area complessiva di quasi 80mila mq, chiedendo in cambio che gli alloggi a canone sociale non venissero concentrati in un solo edificio ma che si sviluppasse un mix abitativo uniforme tra le diverse allocazioni degli appartamenti. 

Così, dei 25 edifici residenziali previsti negli oltre 50mila mq totali edificati, 36mila sono in vendita a canone convenzionato, 9.500 mq circa in locazione sempre a canone convenzionato e oltre 6mila in canone sociale. Un quartiere che si snoda lungo un viale centrale pedonale su cui si affacciano le corti collegate tra loro e pensate come degli isolati. Gli edifici, dai cinque agli otto piani con 891 alloggi in totale, sono disposti attorno a uno spazio verde centrale che funge anche da centro di aggregazione di funzioni sociali e collettive, luoghi raccolti e al contempo aperti, in cui lo spazio è urbano ma anche domestico per un modo di abitare connesso alla città ma al tempo stesso riparato nel verde. 

L’intervento di Merezzate è l’esempio di un’edilizia sociale di alto livello architettonico che punta oltre che sulla socialità anche sull’innovazione, sulla sostenibilità ambientale e soprattutto sul comfort abitativo curato nei dettagli grazie a prodotti e materiali sempre più performanti. Per quanto riguarda il comfort nei condomini pensiamo nello specifico al silenzio e alla privacy, spesso trascurati. Uno dei principali disturbi per chi vive in grandi complessi multipiano è proprio il fastidioso rumore da calpestio, prodotto dall’impatto dei passi sulla pavimentazione o dallo spostamento di oggetti come sedie, mobili e così via. 
Per raggiungere un adeguato isolamento ai rumori impattivi è necessario studiare con attenzione la desolidarizzazione del massetto di pavimentazione rispetto alle strutture sottostanti e alle pareti laterali.
Realizzazione: SOCIAL HOUSING MEREZZATE
Categorie: Architettura