Pubblicato il 16 luglio 2018

Un ciclo di incontri al MAXXI per dar vita all'iniziativa "Una legge per l'architettura"

A seguito dell'VIII Congresso Nazionale degli Architetti, nelle sale del MAXXI il tema di una legge per l'architettura viene concretizzato grazie ad un ciclo di quattro seminari nei quali verranno affrontati principi, regole e processi per lo sviluppo urbano in Italia.
Gli incontri, organizzati congiuntamente dal MAXXI e dal gruppo "Una legge per l'architettura", vogliono offrire un contributo concreto alla discussione affrontata nel corso delle due giornate di incontri del 7/8 luglio scorsi. 
Il metodo è ancora una volta quello del dialogo e del confronto per arrivare a delle azioni concrete su quanto ancora c'è da fare da parte di professionisti, amministratori e tecnici interessati alla qualità dello sviluppo urbano in Italia.  

I primi due incontri, che hanno affrontato il tema dei tempi e modi di attuazione di una legge per l'architettura ed il ruolo del concorso di progettazione, hanno visto la presenza di personalità importanti, tra cui l'architetto Alberto Iacovoni (MA0), Alfonso Femia (Atelier(s) Alfonso Femia AF517), Leopoldo Freyrie (Comitato Consultivo per la Formazione di Architetto presso l'Unione Europea), Cilly Jansen (direttore Architectuur Lokaal), Simone Capra (Startt).

Prossimo incontro: martedì 25 settembre 2018 
Auditorium del MAXXI - ore 17.00 - 20.00

Politiche per la centralità del progetto   
L'incontro sarà moderato dall'architetto Maria Claudia Clemente (Labics), ed affronterà il complesso tema della competenza del professionista circa il progetto architettonico e paesaggistico.

Categorie: Architettura