SVILUPPO - Edilizia: solo il 41,5% delle imprese è puntuale nei pagamenti

Trend negativo in tema di pagamenti. Le diffcoltà maggiori per l'edilizia specializzata. 
A livello nazionale, dopo la forte crisi che il settore dell’edilizia ha vissuto in questi ultimi anni sembra essersi stabilizzata: solo il 41,5% delle imprese edili è puntuale nei pagamenti, una percentuale lievemente inferiore rispetto a quella nazionale, che è del 38,9%. All’interno del comparto sono risultati maggiormente in difficoltà le imprese del micro settore dell' Edilizia specializzata (36,6% di pagamenti puntuali) .D’altro canto le difficoltà del comparto edilizio emergono anche dai dati sui pagamenti in ritardo di oltre 30 giorni, che sono raddoppiati sia nella Costruzione di Edifici sia nell’Edilizia Specializzata. Dal 2010 i ritardi oltre i 30 giorni sono cresciuti del 160% e nell’ultimo anno di quasi il 50% a dimostrazione del fatto che la crisi del settore edilizio è ancora in corso. A livello territoriale il Nord Est si conferma l’area con la percentuale più alta di pagatori puntuali (52,1%), mentre il Sud e Isole l’area con la percentuale più bassa (23,9%). A livello Europeo i paesi più in difficoltà sono il Portogallo (40,3% nei ritardi oltre i 30 giorni medi), la Turchia (21,7%) e la Polonia (19,3%), mentre a livello internazionale Cina e Hong Kong mostrano una percentuale di gravi ritardatari superiore al 30%.

http://www.cribis.com/Pages/news-pagamenti1Q1014-edilizia.aspx

Categorie: Mercato