Pubblicato il 25 maggio 2015

Sviluppo - Accordo enea e green building council

Un protocollo messo a punto con l'obiettivo di mettere in efficienza il patrimonio edilizio italiano.

Lo scorso venerdì a Verona la sezione italiana del Green Building Council e l’ENEA hanno stretto un accordo per intraprendere azioni congiunte nel campo dell’efficienza energetica, delle energie rinnovabili e della sostenibilità ambientale.
L’accordo è stato siglato durante la tavola rotonda “GBC Advocacy” con l’intento di rimuovere le barriere che ostacolano l’efficientamento energetico degli edifici italiani, elaborando proposte per la semplificazione dell’iter per autorizzare gli  interventi per migliorare gli standard degli edifici, creare posti di lavoro edaumentare la competitività del settore produttivo.
 
“Si apre una fase importante che prevede un salto di qualità nella riqualificazione energetica, con un’attenzione maggiore agli interventi su interi edifici con riduzioni dei consumi del 60-70%. Questo passaggio impone una riorganizzazione dell’offerta tecnologica e l’introduzione di soluzioni innovative. La garanzia di qualità delle certificazioni del Green Building Council, accompagnate dalle competenze tecniche dell’ENEA, potranno aiutare a far uscire il settore edilizio dalla crisi in cui versa e a “catturare lo shale gas italiano” rappresentato dalle enormi inefficienze del nostro parco edilizio” ha dichiarato il presidente Green Building Council Italia.
 
Un aspetto importante del protocollo d’intesa è la ricerca di adeguati strumenti economici in grado di convogliare il flusso di investimenti verso la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio ed urbano. Tra gli altri elementi chiave c’è la sensibilizzazione dei cittadini tramite campagne di comunicazione ed eventi formativi sui temi di efficienza energetica e sostenibilità. 

(fonte: http://www.rinnovabili.it/greenbuilding/enea-gbc-protocollo-intesa-876/)

Categorie: Mercato