SVILUPPO - 3° Forum europeo EAE: efficienza energetica degli edifici per risparmiare energia e creare valore

Si è tenuto a Milano il 3° Forum Europeo dedicato ai Sistemi ETICS, organizzato dall'Associazione Europea per i Sistemi a Cappotto, di cui CORTEXA è socio fondatore.

In linea con i due forum precedenti, la terza edizione ha visto la partecipazione di prestigiosi relatori provenienti da tutta Europa.  Anche il successo di pubblico è stato rilevante, con 170 partecipanti arrivati da 18 paesi, a cui è stata offerta un’ampia panoramica sul mondo del Sistema a Cappotto. L’argomento è stato affrontato da molteplici punti di vista, attraverso l’analisi di varie tematiche: dalla situazione del mercato in Europa agli aggiornamenti normativi in materia, dalla posa in opera alle best practices riguardo il raggiungimento degli obiettivi di efficienza energetica per il 2020.

Dopo l’introduzione e i saluti del Presidente di EAE Ruud van Eersel e del Presidente di Cortexa, Werther Colonna, è stato descritto lo stato dell’arte del mercato delle costruzioni e del cappotto in Italia grazie all’intervento di Francesco Toso, Vicedirettore dell’Istituto di ricerca Cresme, e successivamente Ralf Pasker, Managing Director di EAE ha fornito un quadro esaustivo del mercato dei Sistemi ETICS in Europa.
Il Forum si è addentrato sui temi più tecnici con due interventi - rispettivamente del Dr. Wolfgang Setzler, dell’Instituto di Ricerca per il Marketing WSM e della Prof.ssa Ing. Zuzana Sternová, Presidente dell’Associazione slovacca per i Sistemi a Cappotto (OZ ZPZ) - dedicati al ciclo di vita dei sistemi ETICS. Il Dr. Setzler ha posto l’accento sull’importanza della posa in opera a regola d’arte come requisito fondamentale per assicurare una durabilità e un’affidabilità dei sistemi garantita nel tempo per almeno 25 anni. Infatti i Sistemi a Cappotto, adeguatamente realizzati, hanno una durata paragonabile agli intonaci, con il valore aggiunto rispetto ad essi di proteggere maggiormente la facciata dall’azione degli agenti atmosferici.  La Prof.ssa Sternová ha proseguito l’analisi parlando dell’implementazione del ciclo di vita dei sistemi ETICS mediante il raddoppio del Sistema, ovvero l’installazione di un nuovo Cappotto su quello esistente. La professoressa ha esposto in dettaglio le operazioni e i test indispensabili per eseguire l’intervento di raddoppio, come le valutazioni sull’ancoraggio, sull’adesività del vecchio sul nuovo, sulla pressione del vento e sul carico massimo. Inoltre
Per quanto riguarda il tema del design e delle soluzioni di rivestimento gli interventi dell’Arch. Martin Treberspurg, Professore dell’Università delle risorse naturali e scienze della vita di Vienna e del Dr. Clemens Hecht, Membro del Board Technical Affairs di EAE hanno regalato alla platea una interessante panoramica di realizzazioni in cui il Sistema ETICS è stato protagonista di progetti architettonici di rilievo, rivelandosi ideale anche per complessi residenziali molto estesi certificati come case passive.
Nella sessione pomeridiana si è entrati nel vivo del tema di questo Forum dedicato all’efficienza energetica con gli interventi della Dott.ssa Yamina Saheb, del Centro Ricerche della Commissione Europea e di Gino Gailliaert, Presidente della commissione marketing di EAE e Presidente dell’associazione Belga per i sistemi ETICS, che si sono soffermati sull’importanza del settore delle costruzioni nel rilancio dell’occupazione e dell’incidenza della quantità di energia che i sistemi a cappotto permettono di risparmiare rispetto al consumo totale.
Infine come focus tecnici, sono stati approfonditi i temi del rapporto fra i sistemi ETICS e la struttura del mercato interno nel contesto europeo affrontato dall’Ing. Georgios Katsarakis, membro della Commissione Europea, mentre Ingolf Kotthoff, direttore della comitato PT4 di EOTA ha illustrato i cambiamenti in materia di protezione antincendio. Ultimo, Ralf Pasker ha ripreso la parola per illustrare lo stato dell’arte del processo di standardizzazione delle norme sui sistemi ETICS a livello europeo.
Categorie: Mercato