Pubblicato il 26 giugno 2018

Svelato il vincitore del concorso per la nuova Biblioteca di Lorenteggio

È l'architetto catalano Urtzi Grau Magaña, co-fondatore dello studio Fake Industries Architectural Agonism, in collaborazione con Jocelyn Froimovich Hes, Stefano Rolla, Laura Signorelli e Cristiana Francesca Giordano ad aggiudicarsi il concorso internazionale per la progettazione di una nuova biblioteca nel quartiere milanese di Lorenteggio.
Il progetto, selezionato tra le 201 proposte arrivate alla piattaforma telematica Concorrimi.it dell’Ordine degli Architetti di Milano, si inserisce all’interno di un più ampio piano di rigenerazione del quartiere, frutto di un Accordo di programma siglato dal Comune, dalla Regione e dall'Aler a marzo 2016, che prevede la revisione della mobilità, il rafforzamento degli spazi pubblici e la riqualificazione dell'edilizia residenziale. 

Il progetto proposto dal team prevede la realizzazione di un edificio innovativo e sostenibile, caratterizzato da un’elegante struttura a campata che lo rende immediatamente riconoscibile e sfida il contesto circostante, polifunzionale e accessibile, pensato per le esigenze di grandi e bambini.  

Premiato per «la forte riconoscibilità con cui interpreta in chiave contemporanea l'identità storica del quartiere», il progetto si sviluppa su due livelli: al piano inferiore, concepito come un’estensione dello spazio pubblico esterno, troveranno posto aree per il gioco e la lettura adatte ai bambini e alle famiglie, una sezione dedicata alla musica e ai nuovi media e un'ala per i giovani dotata di postazioni internet. 
Al primo piano, invece, sono previste due aree, l’area Lab dedicata agli spazi per la creatività e la formazione, e l’area Lib che comprende la sala studio e gli scaffali di narrativa e saggistica.
Categorie: Architettura