Pubblicato il 15 novembre 2018

Solar Decathlon Middle East 2018, l’Università La Sapienza alle Olimpiadi dell’Architettura sostenibile

Si è svolta il 14 novembre a Dubai la cerimonia di apertura del Solar Decathlon Middle East 2018, la competizione in cui l’Università Sapienza di Roma partecipa, insieme ad un ristretto gruppo internazionale di 22 Atenei, con l'obiettivo di progettare e realizzare in scala reale il miglior prototipo di abitazione sostenibile ed energeticamente autosufficiente.
In occasione dell’inaugurazione è stato aperto al pubblico il prototipo di abitazione, Solar House ReStart4Smart, che l’Università La Sapienza ha realizzato in Italia presso il Centro CEFME-CTP di Pomezia (RM) nel Novembre 2016 per poi trasportarlo a Dubai. La società multidisciplinare di Construction Project Management ed Ingegneria Integrata LC&Partners ha invece partecipato in qualità di partner tecnico per ciò che concerne tutte le attività di project management del progetto.

La Solar House ReStart4Smart, perfettamente funzionante, verrà valutata da una giuria internazionale sulla base di 10 contest: la qualità architettonica, il sistema costruttivo, l'efficienza energetica, il comfort interno, la funzionalità delle apparecchiature, l'integrazione con la mobilità elettrica, la sostenibilità ambientale, l'uso della vegetazione, l'innovazione tecnologica e l'efficacia nella comunicazione.
Durante la cerimonia di inaugurazione erano presenti, oltre alla famiglia reale, tutti i vertici delle Autority locali, degli ambasciatori e dei rappresentanti istituzionali dei diversi paesi partecipanti, dei rappresentanti delle aziende partner dell'evento e dei Team.

Il progetto del Team Sapienza, guidato dalla Facoltà di Architettura, intende mostrare le più avanzate tecnologie per la progettazione e la costruzione di un'abitazione sostenibile in grado di rispondere alle esigenze di efficienza, funzionalità, comfort ed economicità proprie dell'architettura del XXI secolo: una casa smart, sostenibile e del tutto autonoma, che punterà su “shape, envelope, systems e people”.

L'edizione Solar Decathlon Middle East 2018, organizzata da Dubai Water and Electricity Authority (DEWA) in collaborazione con il Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti d’America (DOE), è la prima edizione di questa importante competizione inter-universitaria ad avere luogo nel Medio Oriente ed avrà come ulteriore sfida per i team in gara quella di doversi confrontare con le difficili condizioni climatiche locali, caratterizzate da valori di temperatura e umidità estremamente elevati.

Creato su iniziativa del Dipartimento dell'Energia degli Stati Uniti nel 2002, il Solar Decathlon è un concorso biennale internazionale di architettura, design, progettazione e ingegneria, che mira a sviluppare l'innovazione e la trasmissione della conoscenza e della ricerca nel campo delle energie rinnovabili e dell’architettura sostenibile. La sfida lanciata alle Università di tutto il mondo è quella di progettare e realizzare - in un contesto accademico, e per un periodo di due anni - un prototipo di abitazione di circa 100 mq con il sole come unica fonte di energia, di testarne l’efficienza e la qualità ambientale per un periodo di un mese in un sito appositamente dedicato.
I 22 Team universitari in gara, provenienti da 16 diversi paesi del mondo, sono stati selezionati da una giuria internazionale all'interno in una rosa di oltre 60 candidature a seguito di un rigoroso processo di technical review durato oltre 3 mesi.

La cerimonia di chiusura e premiazione si svolgerà il 28 Novembre 2018



DETTAGLI E ASPETTI TECNICI DELLA COMPETIZIONE:

Sono previste 5 giurie ognuna composta da tre giudici:
Architettura
Sistema costruttivo
Efficienza energetica
Sostenibilità
Comunicazione

I contest di gara sono 10, il punteggio massimo conseguibile e' 1000:

Architettura 100
Sistema costruttivo 100
Efficienza energetica 120
Fonti rinnovabili 100
Comfort 100
House functioning 100
Mobilità sostenibile 100
Sostenibilità 100
Comunicazione 80
Innovazione 100

Sono previsti un primo, un secondo e un terzo posto per ciascuno dei 10 contest, oltre ovviamente un primo, secondo e terzo posto per la classifica finale totale.

Sono inoltre previsti altri 4 premi speciali:
Interior Design
Integrazione fotovoltaico
Innovazione tecnologica
Gradimento del pubblico