Pubblicato il 25 luglio 2018

Shock-king, membrana protettiva per rinforzo delle piastre

DPS Floor, sempre attenta alle necessità e alle quotidiane problematiche di coloro che realizzano e utilizzano pavimentazioni sopraelevate in ceramica, ha messo a punto soluzioni esclusive e tecnologicamente evolute per prevenire e risolvere le criticità che possono occorrere alle piastre ceramiche nella posa in sopraelevato. Per questo è stata concepita e realizzata la membrana protettiva autoadesiva Shock-King.
Si tratta di una membrana multistrato brevettata, funzionale al rinforzo delle piastre in ceramica destinate all’impiego in sopraelevato da esterno. 
Le sue prestazioni sono state verificate e certificate mediante il superamento del test delle tre prove d’urto dei corpi duri eseguito sulle piastre a cui è stata applicata la membrana Shock-King, secondo la norma UNI EN 12825:2003 (documentazione disponibile su richiesta). Infatti a seguito dell’urto nelle tre casistiche di caduta sulle piastre con Shock-King, in caso di rottura delle piastre non si è generato il distacco di nessun frammento di ceramica dalla membrana Shock-King. 
La membrana multimateriale Shock-King è composta da 3 strati: 
 1. un primo strato ad alta adesività per l’incollaggio alla ceramica, protetto da pellicola removibile, 
 2. un compound bituminoso ad alte prestazioni per una forte presa, 
 3. uno strato in HDPE con funzione di “rallentatore di shock”, che offre sostegno in caso di rottura della piastra. 

La posa della membrana Shock-King SHOCK-KING è l’unico sistema protettivo di rinforzo per ceramiche facile da trasportare e movimentare con il minimo sforzo. A differenza dei sistemi comunemente impiegati per questo scopo, Shock-King è molto più versatile, economico e semplice da gestire. Può essere applicato con facilità anche in cantiere con un rullino in silicone ed è pronto all’uso. 
Di seguito elenchiamo in maniera sintetica le fasi di posa di Shock-King: 
1. Si consiglia di applicare la membrana Shock-King sulle piastre nel proprio magazzino la sera prima della posa. Se applicato, invece, si applica in cantiere, occorre assicurarsi che il clima sia asciutto e che le piastre non siano bagnate. È necessario pulire sempre la superficie inferiore della piastra con un panno asciutto. 
2. Nel caso di applicazione in cantiere, verificare che le piastre siano asciutte; in caso contrario occorre trattarle preventivamente con un apposito Primer prima di applicare la membrana Shock-King. La posa in cantiere è sconsigliata in presenza di salsedine. 
3. Partendo da uno dei lati, rimuovere il film di protezione, accertandosi della perfetta adesione dello Shock-King alla superficie della ceramica. 
4. Procedere uniformemente fino ad ottenere l’adesione sull’intera superficie con l’ausilio di un rullino in silicone, evitando la formazione di pieghe o bolle d’aria.
Prodotti e tecnologie: DPS FLOOR
Categorie: Aziende