Pubblicato il 16 maggio 2018

Scenari Immobiliari e Sigest presentano il rapporto "Vivere alla grande a Milano - Una nuova domanda residenziale first class"

Il 16 maggio 2018, Scenari Immobiliari in collaborazione con Sigest, ha organizzato il convegno “Vivere alla grande a Milano. Una nuova domanda residenziale first class”.
Il convegno ha evidenziato come negli ultimi anni i principali sviluppi immobiliari residenziali hanno modificato per sempre lo skyline di Milano, dando una nuova identità alla città.  
La nuova immagine di Milano è un traino per il Paese, riuscendo ad attrarre nuovamente l’interesse degli investitori stranieri, per nuove importanti operazioni. In questo contesto è in forte sviluppo il segmento delle residenze di pregio definite “First class”, ovvero quelle residenze con un valore superiore a un milione di euro. 
In particolare, fra il 2016 e il 2017 si è intensificata la domanda per acquisto e per locazione di immobili di pregio con un corrispondente incremento del numero dei contratti stipulati. 

“La novità che sta emergendo con sempre più forza sul mercato milanese" - ha affermato Mario Breglia, presidente di Scenari Immobiliari - "è che le aree su cui la domanda di fascia alta si indirizza si stanno modificando. Dal rapporto realizzato in collaborazione con Sigest emerge come lo sviluppo dell’offerta di nuove abitazioni in città abbia di fatto cambiato la struttura del mercato degli immobili first class, che oggi corre su un doppio binario. Da un lato ci sono le residenze storiche in location consolidate, come il cosiddetto Quadrilatero della moda, così come l’area di Piazza San Babila e le vie adiacenti a Corso Vittorio Emanuele, la zona Cadorna – Sempione, l’area di Corso Magenta, Vincenzo Monti e Pagano, Foro Bonaparte, l’ex quartiere degli artisti di Brera e zona Corso Italia - Porta Romana. Il secondo binario invece, è costituito dalle residenze moderne realizzate negli ultimi anni che, sono spesso inserite in location alternative ma di tendenza, vedi la zona Tortona, e che contribuiscono all’evoluzione della città, come i progetti più conosciuti a livello internazionale di Porta Nuova, City Life e Porta Vittoria”. 

“Il mercato residenziale milanese first class si sta consolidando quale nuovo asset class per i sempre più numerosi investitori nazionali e internazionali che si affacciano sulla città più europea d’Italia.” - commenta Vincenzo Albanese, ceo Sigest – “Milano è capofila italiana di un processo che vede la sperimentazione nelle iniziative residenziali di fascia alta che segnano le traiettorie del mercato di domani. In città, infatti, le case nuove sul mercato sono circa un quarto del totale in offerta. All’interno della prima circonvallazione, le cinque iniziative con oltre 120 appartamenti sono CityLife, Parco Vittoria, Porta Nuova, Giardini d’Inverno e Aurora rappresentano oltre il 28 per cento dell’intero stock abitativo di offerta. Da qui emerge però anche la necessità, sempre più concreta, di far atterrare presto iniziative che consolidino il posizionamento di Milano quale driver nell’edilizia residenziale di alta qualità e diventino benchmark per lo sviluppo dei progetti di domani.”
Categorie: Mercato
Operatori: SIGEST S.P.A.