Pubblicato il 11 aprile 2014

RESIDENZE TEMPORANEE A FIRENZE Modularità e componibilità

Realizzati, sulla base di un progetto accurato, che ha affrontato e risolto i molteplici problemi statici, tecnologici, impiantistici e compositivi, con una vera e propria catena di montaggio in stabilimento, i due moduli che compongono i singoli alloggi vengono trasportati in cantiere e montati, con viti e ancoraggi reversibili. Gli impianti, i sanitari e i rivestimenti dei bagni e gli arredi delle cucine (pensili, frigorifero, forno, lavastoviglie, lavatrice, piano cottura) sono già predisposti, sono solo da collegare tra di loro e agli scarichi e alle utenze.
A fine dell’utilizzo gli alloggi temporanei verranno smontati e trasportati nel luogo dove verranno rimontati per far fronte alle nuove esigenze. L’area verrà rimessa in pristino esattamente come era prima dell’uso.
I due edifici, capienti di 9 alloggi ciascuno, sono costituiti da tre alloggi per piano, distribuzione a ballatoio, superficie utile circa 50 m2 con zona soggiorno, pranzo cucina, camera doppia e camera singola e servizi, su tre piani fuori terra.
Il progetto è modulare, e prevede l’aggregazione in verticale fino a tre alloggi, più la copertura, ad una falda e completa di impianto fotovoltaico integrato, anch’essa costituita da moduli singoli in corrispondenza dei moduli alloggi. Gli alloggi possono venire aggregati in orizzontale in numero massimo di sei, realizzando edifici di 6 – 9 – 12 – 18 alloggi.
Il vano scala, in acciaio zincato, è anch’esso prefabbricato in stabilimento e viene trasportato e montato in cantiere per elementi finiti e aggregati.

da Modulo 384