Pubblicato il 20 settembre 2017

Prima pietra per due dei cinque progetti milanesi firmati MCA

È iniziato a settembre, a seguito dell'accordo siglato con la società Itinera, il cantiere del nuovo Polo Chirurgico e delle Urgenze dell'Ospedale San Raffaele di Milano. Il progetto, vincitore di concorso privato indetto nel 2015, si inserisce nel cuore di un tessuto edilizio consolidato e ad alta densità. L'ospedale San Raffaele rappresenta infatti un modello d’eccellenza europea: combina la ricerca scientifica con quella formativa con un dipartimento universitario. In questo particolare contesto, MCA concepisce il nuovo blocco ospedaliero come un elemento improntato alla massima razionalità di layout che lo rende a tutti gli effetti un innovativo nodo funzionale attorno al quale fare vivere una parte della grande macchina che è il San Raffaele.
Via libera anche per il progetto del nuovo Museo Fondazione Luigi Rovati il cui cantiere, in corso Venezia 52 a Milano, si è inaugurato lo scorso 28 agosto. L’impresa Ediltecno è risultata aggiudicataria dei lavori che proseguiranno per tutto il 2018. L'intervento riguarderà inizialmente la parte di ‘alleggerimento’ dell’edificio esistente con i lavori di demolizione e di messa in sicurezza dell’intera struttura. Si procederà poi con le operazioni di scavo che, partendo dal giardino, scenderanno di due livelli nel sotterraneo per dare forma alla parte ipogea che ospiterà il museo. Il progetto, commissionato a MCA nel 2015, nasce dalla volontà della Fondazione Luigi Rovati di creare un luogo nel quale valorizzare le proprie raccolte d’arte, in particolare la collezione di vasi etruschi. MCA ha concepito un nuovo spazio interrato, rivestito in pietra, le cui forme sinusoidali caratterizzano il percorso espositivo creando continuità tra gli ambienti e trasmettono al visitatore un generale senso di fluidità nell'attraversarlo.