Pubblicato il 21 febbraio 2019

“Pride in the Profession” premia il progetto Porta Nuova a Milano

RICS ha premiato Nicola Tursi MRICS per il progetto di Porta Nuova, nel contest “Pride in The Profession”, la campagna internazionale di RICS per festeggiare i suoi 150 anni di successi nell’ambito del mondo immobiliare
Un’area di 340mila metri quadrati, 20 grattacieli, 10 ettari di parco, una nuova stazione della metropolitana, 140mila metri quadrati di uffici, 403 unità residenziali, 40mila metri quadrati di spazi commerciali e culturali: sono alcuni dei numeri di Porta Nuova, uno dei progetti di riqualificazione urbana e architettonica tra i più grandi in Europa. Avviato con Expo 2015, il piano ha ridefinito la fisionomia di Milano, con un nuovo skyline e un nuovo centro della città.

Dietro il successo di Porta Nuova c’è anche RICS, con il suo professionista Nicola Tursi MRICS, premiato nel contest “Pride in The Profession” che ha ripercorso i 150 anni di storia di RICS, mettendo in gara i migliori progetti nei diversi ambiti dell’edilizia. Tursi è stato premiato tra i City Shapers, sezione che identifica coloro che hanno fornito un contributo significativo nello sviluppo di infrastrutture urbane per migliorare la vita, il lavoro e il tempo libero dei cittadini.

Il progetto Porta Nuova, partito nel 2009, si è dimostrato un’opportunità di rinascita per la principale area commerciale di Milano, riqualificata dopo lunghi anni di degrado urbano. Il ruolo di Nicola, come Property Manager, è stato fondamentale per permettere ai nuovi edifici di raggiungere il massimo valore di mercato.
Lo sviluppo dell’area ha avuto un impatto estremamente positivo sulla società e sull'economia locale, con importanti investimenti internazionali nell'area. Aziende come Nike, Google e Samsung sono solo alcune di quelle che hanno trasferito la propria sede nella zona, così come molti marchi di moda e ristoranti di lusso, ora presenti nel cuore di Porta Nuova. Il progetto ha anche creato un approccio sociale e demografico inclusivo, considerando tutti i tipi di strutture familiari per unità abitativa. In qualità di Property Manager, Nicola ha individuato le migliori soluzioni per ottimizzare la manutenzione degli edifici, senza compromettere l'ambiente circostante. Ad esempio, insieme a un team internazionale dedicato, ha suggerito l’utilizzo di  materiali di facile mantenimento in un’ottica di riduzione dell’impatto ambientale. Grazie al suo contributo, sono stati adottati elementi innovativi come speciali facciate autopulenti e un sistema di pompaggio dell'acqua di falda, che fornisce una quantità regolare di acqua agli edifici.
Porta Nuova è uno dei migliori esempi di sviluppo urbano in Europa. Completata nel 2014, ad un anno dall’apertura, ha richiamato a sé oltre 12 milioni di visitatori, affermandosi come un’area plurivalente in grado di rappresentare uno spazio di attrazione commerciale e culturale per i cittadini milanesi e per i sempre più numerosi turisti.

“Pride in the profession” è stata un’iniziativa ideata con l’obiettivo di celebrare la storia di RICS che, in 150 anni, grazie al contributo dei propri professionisti, ha contribuito sensibilmente a ridisegnare le nostre città e il contesto naturale influenzando così lo stile di vita, il lavoro e il tempo libero degli abitanti del Pianeta.

Dei 150 progetti pervenuti da tutto il mondo, ne sono stati selezionati 64 e, dopo oltre 13mila votazioni, ne sono stati premiati 10: oltre a Nicola Tursi, I riconoscimenti sono andati a Nabih Azzam nella categoria First Mover; David Poole in quella Restorers, Amanda Clack in quella Influencers; Emlyn Jones in quella Standard Setters, Sir George Everest in quella Pioneers; David Bucknall in quella Urbanists; John Rae in quella Mappers; Frank Lund in quella Innovators e infine Arènso Bakker nella categoria Environmentalist.
Categorie: Architettura | Eventi