Peter Zumthor per l'estensione della Fondazione Beyeler Riehen/Basel

L'architetto basilese Peter Zumthor progetterà il futuro edificio che affiancherà l'attuale Fondazione Beyeler, a Riehen. 
"Il cielo sopra Basilea, la città e i suoi dintorni costituiscono il paesaggio della mia giovinezza. Avere l'opportunità di progettare un edificio in questa città mi scalda il cuore“. Queste le parole di Zumthor una volta appresa la notizia di essere stato scelto all'unanimità dalla giuria internazionale chiamata a valutare le proposte progettuali. 
A partecipare allo studio erano stati invitati undici studi di architettura svizzeri e internazionali: Sou Fujimoto Architects; Junya Ishigami + Associates; Christian Kerez Zürich AG; Made In Sàrl; Studio Märkli; Hiroshi Nakamura & NAP; Smiljan Radic; Kazuyo Sejima + Ryue Nishizawa /SANAA; Souto Moura - Arquitectos SA; Tod Williams Billie Tsien Architects | Partners; Atelier Peter Zumthor & Partner. Zumthor, che vive nei Grigioni, ha maturato una considerevole esperienza nella progettazione di edifici museali. 
Tra i progetti più noti si ricordano la Kunsthaus di Bregenz, il Kolumba Kunstmuseum di Colonia e il Los Angeles County Museum of Art (LACMA). L'architetto divenne noto al grande pubblico con la realizzazione delle terme di Vals (GR) e del padiglione svizzero all'esposizione universale di Hannover nel 2000. 
La Fondazione Beyeler ha fatto sapere che il progetto del nuovo edificio verrà reso noto entro l'inverno.

[espazium]