Pubblicato il 5 giugno 2013

Ok alla Direttiva Europea per gli edifici ad energia quasi zero

E’ stato approvato dal Consiglio dei ministri il decreto legge che recepisce la direttiva europea 2010/31/Ue e impone agli Stati membri di fissare requisiti minimi di prestazione energetica per gli edifici nuovi ed esistenti.
Il provvedimento stabilisce che tutti i nuovi edifici privati, entro la fine del 2020, dovranno essere a “energia quasi zero” mentre quelli occupati dalle Pubbliche amministrazioni e di loro proprietà dovranno rispettare questi criteri a partire da fine 2018.
Il relativo piano nazionale per rispettare i parametri Ue sarà definito entro il 2015.
Sarà anche adottato un nuovo sistema di certificazione della prestazione energetica degli edifici: l'attestato sarà obbligatorio per costruzione, vendita o locazione, e, redatto obbligatoriamente a cura di esperti qualificati e indipendenti, conterrà informazioni sul consumo energetico e raccomandazioni per il risparmio sui costi.