Pubblicato il 6 agosto 2018

Nuova vita per l’ex Carcere di San Sebastiano di Sassari

Il 3 agosto 2018 è stato firmato a Palazzo Ducale, nella Sala del Consiglio Comunale di Sassari, l’accordo di programma tra Agenzia del Demanio, Comune, Regione Sardegna, Ministero dei beni e delle attività culturali (Mibac) e Ministero della Giustizia riguardante Carcere di San Sebastiano, edificio storico di Sassari, destinato a diventare un federal building, un unico complesso amministrativo in grado di raggruppare gli uffici giudiziari della città.
La firma ha dato il via effettivo al percorso di riqualificazione dell’immobile, non più utilizzato dal 2013, nella propria funzione originaria di struttura penitenziaria. 

L’intervento prevede di concentrare all’interno dell’immobile, che si estende su una superficie di circa 18 mila metri quadrati, le sedi locali degli uffici giudiziari, la direzione regionale dell’Agenzia del Demanio e un museo della memoria carceraria realizzando un importante risparmio di spesa pubblica pari a circa un milione di euro annui.  

L’investimento iniziale sostenuto dall’Agenzia del Demanio sarà di oltre 13 milioni di euro a cui si aggiungerà un finanziamento di 700 mila euro del Comune di Sassari per la parte museale. 

L’Agenzia prevede per il completamento dell’operazione di riqualificazione urbana un investimento totale di 22 milioni di euro con l’obiettivo di gestire al meglio gli spazi utilizzati dalle PA, offrire un servizio più efficiente ai cittadini e rivitalizzare il territorio con nuove attività capaci di innescare crescita economica e sociale.
Categorie: Architettura
Operatori: AGENZIA DEL DEMANIO