Nominati i candidati al Concorso dell'Innovazione di Batimat 2013

Sono stati nominati i candidati dell’attesissimo Concorso dell’Innovazione 2013 di Batimat, istituito con l’obiettivo di premiare e di promuovere le innovazioni tecniche dei vari mercati coperti dai tre saloni di cui si compone la manifestazione fieristica parigina: costruzione, comfort & efficienza energetica e bagno. Interamente ripensata, la competizione mira ad offrire uno sguardo esaustivo e globale in termini di innovazioni in edilizia, riservando oltretutto cinque grandi “Spazi Innovazioni” all’ingresso di ogni padiglione del quartiere espositivo Paris-Nord-Villepinte.
Alla fine del mese di settembre, 9 giurie si sono riunite per selezionare tra 235 candidature gli 81 nominati che aspirano al titolo di Laureati dell’edizione 2013. I progetti sono stati così scelti proprio per la qualità di innovazione proposta, per il loro potenziale e per la rispondenza della soluzione proposta.
Per la quasi totalità degli espositori e dei visitatori di Batimat, che quest’anno raduna anche Interclima + Edec e Ideo Bain, l’innovazione è infatti l’attrattiva primaria del salone. Per l’evento di novembre essa costituisce più che mai il punto di forza, facendo della fiera il momento anticipatore di soluzioni che permettono di rispondere alle grandi sfide del settore: trasformazione energetica, ristrutturazione termica, ottimizzazione del rivestimento dell’edificio, qualità ambientale dei materiali e delle tecnologie utilizzate, democratizzazione della domotica e sicurezza nei cantieri. In questo contesto, l’ADEME (Agenzia Francese dell’Ambiente e della gestione dell’Energia) si è associata al Concorso dell’Innovazione per diventarne partner ufficiale per la prima volta.
I Laureati saranno svelati in occasione della cerimonia di Consegna dei Premi il prossimo 4 novembre, prima serata del salone, al cospetto di una platea di invitati d’onore, di industriali e di giornalisti. Numerosi premi, così come menzioni speciali, saranno attribuiti a tematiche comuni ai 3 saloni: efficienza energetica, qualità ambientale e unione delle competenze.