Pubblicato il 25 marzo 2019

MIPIM 2019, la trentesima edizione per “Coinvolgere il futuro”

Oltre 3.100 società e 5.400 investitori provenienti da tutto il mondo si sono incontrati a Cannes per la trentesima edizione dell’evento che riunisce gli operatori più influenti di tutti i settori dell’industria immobiliare internazionale.
Quattro giorni di convegni, conferenze, meeting, presentazioni e networking incentrati sul tema della responsabilità sostenibile quale catalizzatore di un settore immobiliare in evoluzione. Filo conduttore dell’evento, che si è tenuto dal 12 al 15 marzo, la “durabilità”, fattore abilitante per la crescita economica, le prestazioni sostenibili e la coesione della comunità. L’obiettivo, infatti, era quello di provare a immaginare i prossimi trent’anni del settore immobiliare ponendo l’accento sulla sostenibilità. “Quali sono i comportamenti da adottare per ottenere benefici a lungo termine?”, “Quali sono le migliori strategie per garantire una qualità ottimale della vita?”, e ancora, “Quali sono le pratiche più rispettose dell’ambiente e come possiamo utilizzare le risorse esistenti in modo ottimale?”, queste sono alcune delle domande chiave a cui hanno cercato di rispondere i relatori, nell’ottica di riuscire a dare un contributo per creare un ambiente tecnologicamente avanzato, sostenibile e innovativo. Il settore immobiliare, infatti, si trova oggi nel mezzo di una rivoluzione tecnologica, i cui catalizzatori includono i cambiamenti demografici, climatici e la tecnologia. Per questo motivo, oggi, il valore di un edificio sta nel suo scopo e non più esclusivamente nella sua costruzione fisica. Come succede dal 1991, durante l’evento si sono svolti anche i MIPIM Awards 2019 e, anche quest’anno, l’Italia è arrivata in finale con ben tre progetti. In particolare, due di questi hanno vinto le loro rispettive categorie: Il Club Med Cefalù dello studio romano King Roselli nella categoria “Best Hotel & Tourism Resort” e The Student Hotel Florence Lavagnini firmato da Archea Associati nella categoria “Best Mixed-use Development”.