MERCATO - Verona: accordo Comune-Stato per tre caserme dismesse

L'obiettivo è usare al meglio il patrimonio edilizio, evitando sprechi.

Siglato oggi a Roma un accordo tra lo Stato ed il Comune di Verona, mirato alla riqualificazione urbanistica e alla trasformazione delle infrastrutture militari nella città. In base all'intesa - firmata dal ministro della Difesa, Roberta Pinotti, dal sindaco di Verona, Flavio Tosi e dal direttore generale dell'Agenzia del Demanio, Roberto Reggi - la Caserma Rossani diventerà la nuova sede dei Vigili Urbani di Verona. "Dobbiamo - ha detto Pinotti - usare al meglio il patrimonio di cui disponiamo, perché oggi più che mai è importante evitare qualsiasi spreco". E' "un dovere verso i nostri figli e verso i nostri padri", ha spiegato il ministro, che non ha esitato a definire l'intero progetto un "dovere patriottico, un modo per rendere un servizio al Paese". Anche il sindaco Tosi ha espresso soddisfazione per il progetto, definito "una conclusione felice per la città di Verona, ma anche un segnale positivo della burocrazia che funziona". Nel dettaglio, con il protocollo d'intesa siglato oggi la Difesa metterà a disposizione tre caserme: la Rossani, la Trainotti e la Busignani. In cambio, il Comune di Verona si farà carico dei lavori di rifunzionalizzazione di altri immobili militari, tra cui il comprensorio 'Pianelli-Li Gobbi. Ciò consentirà, tra l'altro, sottolinea il ministero, di soddisfare le esigenze di altre articolazioni dello Stato, favorendo la riduzione dei costi per fitti passivi. Una sorta di "baratto amministrativo" che, come suggerito dal direttore generale dell'Agenzia del Demanio, potrebbe diventare un modello anche per le altre amministrazioni dello Stato.(ANSA).

Categorie: Mercato