L'Egitto riparte da Marmomacc

Il ministro egiziano per l’industria ed il commercio Mounir Fakhry Abdel Nour sceglie la manifestazione fieristica Marmomacc per la sua prima missione all’estero dopo la nomina del nuovo Governo. Tra Italia ed Egitto si rinsalda così un asse commerciale importante, soprattutto per l’industria del marmo e dei graniti egiziana che vale oltre 2,5 miliardi di dollari e verso cui l’export di macchinari e tecnologie Made in Italy è cresciuto del 40% nei primi quattro mesi del 2013.
“La visita di oggi a Marmomacc - dichiara Mounir Fakhry Abdel Nour -, è molto importante in vista dell’esposizione internazionale sul mondo della pietra naturale e sulle macchine da costruzione che si terrà l’anno prossimo a Il Cairo, proprio grazie alla Fiera di Verona.”
Dall’11 al 14 dicembre 2014, infatti, è in programma la prima edizione di MS Africa & Middle East, l’inedita manifestazione organizzata da Veronafiere con l’obiettivo di portare nella capitale egiziana la filiera del marmo e delle costruzioni, attraverso due brand di successo come Marmomacc e Samoter.
“L’Egitto si conferma uno dei partner commerciali più rilevanti per l’Italia nell’area del Mediterraneo: primo in Europa e terzo a livello mondiale – ha commentato il direttore generale di Veronafiere, Giovanni Mantovani -; come Veronafiere, saremo il primo operatore internazionale presente a Il Cairo il prossimo autunno con un nuovo appuntamento fieristico nel comparto del building”.