Pubblicato il 10 giugno 2013

Le nuove polizze per i professionisti tecnici. Maggioli Editore

Il libero professionista tecnico, di solito, nulla sa di assicurazioni ( e magari preferirebbe non doversene mai occupare). Una legge, però, gli impone di contrarre “un’idonea assicurazione per i rischi derivanti dall’esercizio dell’attività professionale” entro il 13 agosto 2013.
Il volume “Le nuove polizze per i professionisti tecnici. Guida operativa per l’idonea copertura delle responsabilità civili e per danno erariale”, curato da Sonia Lazzini ed edito da Maggioli Editore, ha proprio lo scopo, attraverso la lettura di alcune fondamentali norme (come l’articolo 2043 c.c. correlato con l’articolo 1669 c.c.), di guidare alla scoperta, innanzitutto, di quali sono i rischi assicurabili (magari anche per prevenirli) e, poi, con un provocatorio “filo di Arianna”, dopo aver criticato alcuni testi di polizza offerti sul mercato, di giustificare qual è la soluzione assicurativa più efficace ed efficiente per avere la “sicurezza di essere sicuri” e tutelare, quindi, sia i propri clienti che gli eventuali terzi. Non senza un obbligatorio sguardo ai misteriosi e contradditori obblighi assicurativi negli appalti di lavori.