Le due facce della scuola italiana in una mostra itinerante - dal 17/9, a Napoli

È stata presentata oggi a Napoli, dove sarà visitabile fino al 17/9, "La mia scuola è", un'installazione architettonica che da aprile sta portando nelle piazze italiane uno spaccato della scuola italiana, per metterne a confronto gli aspetti più negativi e inadeguati, come lesioni strutturali e muffe alle pareti, arredi non a norma, barriere architettoniche e cortili degradati, e quelli positivi, improntati alla sicurezza, alla cura degli ambienti, all'innovazione.

L'installazione, promossa da Federlegno Arredo Eventi, Cittadinanzattiva e MADE expo, prevede una serie di tappe in diverse città: Torino, Padova, Modena, Spoleto, Milano, Udine, Napoli (15-17 settembre) e infine Roma (18-20 settembre).

“Le scuole in legno non sono utopia, ma da anni una realtà di eccellenza italiana che comprende decine e decine di edifici. FederlegnoArredo promuove la costruzione di scuole belle e sicure, compatibili con l’ambiente, destinate a durare nel tempo e a garantire un’alta resistenza al sisma” commenta a margine della presentazione Claudio Giust - Presidente Gruppo Case ed edifici a struttura di Legno – Assolegno. “Le strutture in legno garantiscono i più alti standard qualitativi e funzionali: permettono di avere un ottimo isolamento acustico, una diminuzione del fabbisogno energetico e una notevole riduzione dell’emissione di anidride carbonica in atmosfera. Sono prodotte con legno certificato, proveniente da foreste gestite correttamente con ricrescita programmata”.

Categorie: Eventi