Pubblicato il 11 marzo 2014

L'AVANA MODERNA. ARCHITETTURA IN IMMAGINI - DAL 7 MARZO ALL'8 APRILE

Al PAN | Palazzo delle Arti di Napoli la personale di Ana Gloria Salvia dal titolo Archi_Cuba, L'Avana moderna. Architettura in immagini, a cura di Maria Savarese, promossa dall'Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Napoli e patrocinata dal Forum Universale delle Culture, dalla Facoltà di Architettura dell' Università degli Studi di Napoli Federico II, dall'ANIAI e prodotta da D.A.F.NA Home Gallery.

L'indagine fotografica proposta dalla fotografa franco-cubana Ana Gloria Salvia è incentrata sull'architettura cubana del XX secolo. La serie d'immagini, lungi dall'avere un intento di catalogazione degli stili architettonici cubani moderni, nasce dall'osservazione di un edificio in cemento armato molto conosciuto che ha colpito l'immaginario dell'artista a tal punto da fotografarlo. L'edificio in oggetto è il Focsa. Nel 2011 studiando la storia dello stesso, la fotografa scoprì che era stato tra gli edifici in cemento armato più alti del mondo costruiti fino ad allora. Incominciò da quel momento ad interessarsi agli aspetti dell'architettura cubana meno conosciuti e meno studiati. 

Attraverso gli scatti del corpus di lavori realizzati, Ana Gloria Salvia cerca di condividere l'estasi che l'esplorazione delle geometrie pure delle forme architettoniche provocano nel suo immaginario, scegliendo così come soggetto privilegiato delle sue indagini fotografiche, alcune costruzioni di questo periodo architettonico, che l'insistere sulla valorizzazione dello stile architettonico coloniale cubano lascia spesso in ombra.

Il 22 marzo, inoltre, si svolgerà al PAN | Palazzo delle Arti di Napoli un focus di discussione sull'architettura cubana del XX secolo a cura dell'ANIAI, coordinato dal prof. arch. Alessandro Castagnaro, in cui sarà presente per la prima volta a Napoli, uno degli architetti autori della Escuelas Nacionales de Arte di Cuba, l'arch. Ricardo Porro.

PAN | Palazzo delle Arti Napoli
Via dei Mille, 60 – Napoli
Dal 7 marzo all’8 aprile
Lunedì-venerdì dalle 9:30 alle 19:30,  domenica dalle 9:30 alle 14:30 
(il martedì sono chiuse le sale del I e II piano)
Ingresso gratuito