Pubblicato il 10 gennaio 2018

L'ampliamento del Palazzo dei Diamanti a Ferrara

Decretato il team che si occuperà a partire da giugno 2019 del padiglione che andrà ad ampliare il Palazzo dei Diamanti di Ferrara, uno spazio luminoso e riconfigurabile nel cuore del giardino del palazzo.
Gli studi di architettura 3TI progettiLabics, l’Architetto Elisabetta Fabbri e la società Vitruvio sono stati selezionati come parte del team per dar vita all’ampliamento degli spazi espositivi del Palazzo dei Diamanti di Ferrara. 

Il concorso, indetto dal Comune di Ferrara nello scorso febbraio, ha visto la partecipazione di oltre settanta progetti in gara, selezionati da una giuria composta da Maria Luisa Pacelli (dirigente delle Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea del Comune di Ferrara, ospitate all’interno del Palazzo), Alfonso Femia (progettisti dello studio Atelier(s) Alfonso Femia AF217) e Giorgio Cozzolino (soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le provincie di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini).

Il progetto vincitore prevederà la realizzazione di un padiglione nel giardino del Palazzo, collocandosi al suo interno in maniera indipendente dall’edificio rinascimentale. I progettisti creeranno uno specchio d’acqua che caratterizzerà il vuoto tra la preesistenza ed il nuovo inserimento. Trasparente sarà anche la pelle del nuovo padiglione, quasi completamente vetrato e scandito da pilastri che reggeranno una copertura piana. Il nuovo intervento ospiterà un’ulteriore sala espositiva, riorganizzata all’occorrenza per eventi culturali, presentazioni, conferenze. 

L’avvio dei lavori è atteso per giugno 2019, con una durata di circa due anni.

Crediti fotografici: 3TI progetti, Labics, Elisabetta Fabbri, Vitruvio
Progettista: LABICS | 3TI PROGETTI
Categorie: Architettura