La seconda torre più alta di New York, di Kohn Pedersen Fox

Aperto il cantiere per il progetto della One Vandertbilt Avenue, di Kohn Pedersen Fox la costruzione di quella che si distinguerà come la seconda torre più alta di New York dopo il completamento. Situato accanto al Grand Central Terminal sulla 42esima strada, la torre sarà integrata nel quartiere attraverso una serie di collegamenti con la metropolitana, con un investimento di $ 220 milioni per i miglioramenti alle infrastrutture di Grand Central.
Del gruppo SL Green Realty Corp, One Vanderbilt comprenderà un intero isolato tra Madison e Vanderbilt Avenue, e salirà con un pinnacolo fino a 1.401 piedi, cinque piedi più alto rispetto all'odierno edificio più alto di New York, 432 Park Avenue, di 426 metri. Alla base dell'edificio, lungo la 42esima strada, la facciata arretrerà nell'angolo per mostrare la maestosa Grand Central's Vanderbilt, oscurata per quasi un secolo.
La torre conterrà spazi per uffici su 58 piani che disporranno di pareti vetrate e soffitti ad altezze superiori dello standard, con spazi di servizio.
Si prevede la più alta certificazione LEED possibile per quest'edificio.
Inclusi nei $ 220 milioni sono i miglioramenti delle infrastrutture pubbliche, una nuova "jewel box", una hall per il transito alla base di One Vanderbilt, una piazza pubblica su Vanderbilt Avenue e il miglioramento della circolazione nel Grand Central Terminal Complex.
La costruzione sarà gestita da Tishman Construction e dovrebbe essere completata nel 2020.
Progettista: KOHN PEDERSEN FOX
Categorie: Architettura