Pubblicato il 10 giugno 2013

La partecipazione alla gara di lavori pubblici. Maggioli Editore

Obiettivo del volume “La partecipazione alla gara di lavori pubblici”, edito da Maggioli e curato da Raffaella Boscolo e Antonio Vespigiani, è quello di mettere a disposizione dell’operatore – prevalentemente l’impresa corrente, ma anche la sezione appaltante – uno strumento il più possibile completo per affrontare la gara d’appalto e le inevitabili insidie che essa presenta. E’ un dato di fatto che norme non sempre chiare, interpretazioni non univoche, comportamenti difformi delle stazioni appaltanti, distrazione e superficialità delle imprese danno vita a provvedimenti di esclusione che, oltre a restringere il numero dei concorrenti, a loro volta sono spesso causa di contenzioso. E dagli errori in fase di gara possono derivare conseguenze molto pesanti. In primis per il concorrente che l’ha commesso, che rischia di vedere pregiudicata la possibilità di partecipare alla gara e quindi di acquisire la commessa. Ma anche per la stazione appaltante, a sua volta esposta al pericolo che l’errore possa portare a contestazioni e a contenzioso, fino all’invalidazione della gara e al conseguente differimento dell’esecuzione dell’opera stessa.
Proprio con la finalità di ridurre questo rischio di errore, nel volume si segue puntualmente ogni fase fino alla presentazione dell’offerta, momento che segna il perfezionamento della proposta contrattuale da parte del concorrente, mentre volutamente non è considerata la fase di espletamento della gara.
Le nozioni e le indicazioni sono fornite con taglio operativo, che ha portato ad integrare il testo con svariate check list, che consentono di verificare la completezza degli adempimenti, nonché con una articolata modulistica.
All’origine di questo lavoro editoriale vi è la convinzione che una guida puntuale e completa dei vari aspetti connessi alla partecipazione alle gare, con particolare riferimento ai requisiti e alla loro dimostrazione, possa costituire un valido supporto per gli operatori.