Pubblicato il 3 dicembre 2018

La nuova GAMeC di Bergamo sarà realizzata dallo studio C+S

Il palasport di Bergamo sarà trasformato nella nuova GAMeC – Galleria di Arte Moderna e Contemporanea a Bergamo dallo studio di di Carlo Cappai e Maria Alessandr Segantini
Lo studio C + S daranno vita a "Retrofit", un progetto di trasformazione, senza demolizioni, del palasport di Bergamo.  
Edificio dalla forma ellittica realizzato in calcestruzzo armato negli anni ’60, vedrà la demolizione delle gradinate ed il mantenimento invece dello sviluppo dei pilastri che descrivono la forma ellittica dell’edificio. Le strutture interne esistenti verranno lasciate al grezzo mantenendo la materialità del cemento. 

All’interno vengono rimarcati, lasciandoli a vista, i segni dei tagli delle tribune e dei solai esistenti. Nuove funzioni verranno inserite: una nuova scatola verrà infatti inserita all’interno degli spazi del palasport, che ospiterà la Galleria di Arte Moderna e Contemporanea

Questa, scandita dalle molteplici sale espositive, verrà innalzata su una piattaforma rialzata rispetto al livello della strada, e collegata a questa attraverso varie rampe. La "scatola" trasparente è scandita un sistema modulare di policarbonato alveolare che permette una entrata soffusa della luce all’interno delle sale e un adeguato isolamento acustico.

Crediti fotografici: C+S Associati